February 21, 2024

Brundisium.net

“Esploratori di futuro – coesione sociale, welfare, lavoro, sviluppo” è stato il tema del 3° Congresso della Fnp Cisl Taranto Brindisi celebrato venerdì u.s., presso Tenuta Moreno, in C.da Moreno a Mesagne (Br) e presieduto da Filippo Turi, segretario generale Fnp Cisl Puglia.
“La stagione pandemica ha confermato, se mai ce ne fosse stato bisogno, la centralità che rivestono per noi le associate e gli associati, titolari dei diritti di tutela e di assistenza, che meritano ascolto, empatia e ci chiedono di declinare gli interessi individuali con quelli collettivi – ha sottolineato tra l’altro nella sua relazione introduttiva, il segretario generale territoriale Pietro De Giorgio – Siamo alle prese con una transizione espansiva del nostro sistema produttivo tutta da gestire, finanziata e strutturata per progetti e azioni; eppure, al netto delle parole e delle analisi più o meno dotte, da questa transizione ci attendiamo nuova ricchezza da distribuire e nuova occupazione. A noi pensionati interessano appieno tali processi, anche perché è dimostrato che economie con scarse performance nel lungo periodo rappresentano un problema per la sostenibilità dei sistemi di welfare, che già risentono in maniera rilevante dei trend demografici che nel tempo ne appesantiscono i costi.”
Per Gianfranco Solazzo, segretario generale Cisl Taranto Brindisi “i cambiamenti epocali in atto pongono nuove sfide ed assegnano nuovo ruolo anche al sindacato. Per questo va rilanciata la partecipazione unitaria e il senso di responsabilità, rifuggendo da obiettivi inconfessati quanto inopportuni, come è lo sciopero generale. I tavoli di confronto vanno partecipati con competenza e responsabilità non già mettendo in campo scioperi fine a se stessi. La politica, dal canto suo, ritrovi una forte capacità etica.”
I processi di digitalizzazione trasformeranno settori produttivi interi ma anche il modello sociale del Paese, ha aggiunto Solazzo “ma occorre scongiurare che a vecchie diseguaglianze se ne aggiungano altre. Circa 370/380 md di euro sono a disposizione del nostro Paese e sarà impegno di tutti saper spendere.”
Concludendo il dibattito Patrizia Volponi ha osservato che “radicalizzare il conflitto in questo momento estremamente delicato è fuori luogo. Siamo abbastanza soddisfatti di quanto finora ottenuto dai pensionati, grazie al confronto non scontato del Governo con le organizzazioni sindacali. Tutte le pensioni aumenteranno in media dell’1,7%; la no tax area è salita a 8500 euro, prima era 8125; di 8 miliardi, 7 vengono riservati a lavoratori e pensionati e solo 1 miliardo all’Irap; in Legge finanziaria ci sono stanziamenti importanti per il lavoro; c’è il tavolo di confronto sulle pensioni, specie quella per i giovani. Il lavoro è al centro delle nostre richieste. Il 18 dicembre prossimo a Roma renderemo ancor più evidente come la Fnp e la Cisl pongono al centro della propria missione sociale la persona e non fanno movimentismo politico.”
A conclusione dei lavori, il consiglio generale Fnp Cisl Taranto Brindisi ha confermato Pietro De Giorgio segretario generale, ha eletto Cosimo Panarelli segretario generale aggiunto e componente di segreteria Francesca Galiano.

No Comments