April 17, 2024

Brundisium.net

“Possiamo pensare di rinnovare la nostra società anche grazie allo Sport, perché affascina i ragazzi, perché praticandolo ci si prende cura della propria salute fisica, perché è capace di migliorare intimamente alcuni lati del carattere di ognuno, insegnando valori imprescindibili come la solidarietà, il fair play, l’inclusione, la capacità di fare squadra e sostenersi”. Con queste parole Patrizia Carra, Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Commenda, introduce le motivazioni che sono alla base di un lungo percorso intrapreso già da qualche anno dall’Istituto per valorizzare lo sport in ambito scolastico e i suoi valori positivi e per legare insieme, grazie ad esso, la scuola al territorio.
Dopo il Protocollo d’intesa stretto con il Comune di Brindisi per la promozione della disciplina della Scherma sul territorio; dopo la “Coppa del Mediterraneo under 23 di Scherma”; dopo i tanti appuntamenti sportivi che sono stati organizzati presso l’IC Commenda, è arrivato anche l’avvio della Curvatura Sportiva, un nuovo indirizzo che rende la pratica sportiva protagonista del percorso scolastico insieme alle materie fondamentali di sempre.
“Abbiamo bisogno di cambiare la nostra società. Di ricordare ai ragazzi che esiste un mondo lontano dagli schermi, fatto di entusiasmo, divertimento, impegno, soddisfazione e crescita interiore. – continua la Dirigente – per questo abbiamo intrapreso questo viaggio; per questo lo proseguiamo con un importante convegno organizzato in collaborazione con il Comitato Provinciale dell’A.N.S.Me.S. (Associazione Stelle al Merito Sportivo del CONI)”.
Il prossimo 29 novembre, infatti, presso l’Aula Magna del plesso “Giulio Cesare” dell’IC Commenda, si terrà l’incontro dal titolo «Sport e Famiglia: una sinergia vincente». Interverranno la stessa Dirigente, Patrizia Carra; la Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico «Fermi-Monticelli», Stefania Metrangolo; la prof.ssa Angela Tarì dello stesso Liceo; il presidente del Comitato Regionale della Puglia della FIDAL, Federazione Italiana di Atletica Leggera, Giacomo Leone, vincitore nel 1996 della maratona di New York; la pedagogista clinica, Elvira D’Alò. Saranno, inoltre, presenti dirigenti e tecnici del CONI, delle Federazioni Sportive ed Enti di Promozione Sportiva.
Sarà un’occasione per riflettere insieme ai ragazzi e alle loro famiglie sull’importanza della pratica sportiva e sui benefici che sa far generare. Un’occasione di crescita e di discussione.
Appuntamento alle ore 17.

No Comments