October 29, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Dopo quattro vittorie consecutive (due in trasferta) l’Happy Casa Brindisi cade sul parquet del Pala Enerxenia (85-67) contro una Openjobmetis Varese fortemente motivata e sospinta da Avramovic (17), Scrubb (18) e Cain (15), ma tutta la squadra di coach Attilio Caja ha fatto bene meritando ampiamente il successo. E così i biancorossi raggiungono la stessa Brindisi, Avellino e Cremona al terzo posto a quota 10 e si candidano autorevolmente per un posto nella Final Eight di Coppa Italia. Per i biancoazzurri di coach Frank Vitucci (ex di turno, insieme con Banks e Rush) un ritorno alla realtà e, come ha affermato lo stesso tecnico in sala stampa, anche un utile bagno di umiltà dopo le esaltanti prestazioni dell’ultimo periodo. Oltretutto, il tecnico dell’Happy Casa ha dovuto fare i conti con le precarie condizioni fisiche di Clark e Chappel ma il campo ha comunque detto che la squadra, salvo alcuni generosi tentativi di recupero, non era proprio in giornata. In questa puntata di Terzo Tempo, rotocalco web ideato e curato da Antonio Celeste, il commento di Paolo Mucedero; l’analisi dei coach Frank Vitucci e Attilio Caja; l’opinione del brindisino doc e allenatore Giovanni Todisco (da anni residente a Varese) e del tifoso biancoazzurro Franco Antonazzo, componente del gruppo Arroster; nel palasport varesino il direttore Antonio Celeste ha avuto modo di intervistare il vicepresidente vicario della FIP Gaetano Laguardia, parlando anche di Nazionale e di promozioni in Legabasket. La foto di copertina è tratta dal sito di Legabasket.

No Comments