March 2, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

L’ultima domenica di maggio come già programmato, Torre Guaceto è stata sede per un giorno dei Radioamatori dell’E.R.A. (European Radioamateurs Association) “Grande Salento” sez. di Brindisi, che già di buon mattino hanno montato tutte le loro apparecchiature e sperimentato nuove antenne per effettuare collegamenti radio con tutto il mondo, che oltre a trasmettere e ricevere nei modi analogici, quest’anno a sperimentando anche il nuovo modo digitale denominato”FT8” che ha riscosso molto successo con numerosi collegamenti con altri amici che condividono lo stesso hobby.

 

In realtà, questa bellissima Torre era stata già in passato come si dice in gergo radiantistico attivata dai radioamatori di Brindisi, la prima volta risale già nel lontano 1992 e a seguire nel 2002, 2005, 2010, 2012 infine quest’ultima del 2018. Il sito è stato scelto dai radioamatori in virtù sia per la sua ottima posizione geografica, sia per mettere in atto il diploma “Dei Castelli D’Italia”, con l’intento di far conoscere i castelli costruiti in tutto il territorio italiano e valorizzarne il patrimonio storico, tra questi è classificata anche la Torre in località Guaceto, pubblicizzando così ancor più le nostre bellezze territoriali, e tra l’altro invieranno una cartolina con l’immagine aerea di tutta area protetta e con i dati relativi al collegamento radio a i radioamatori interessati.

 

Inoltre, nell’occasione delle visite guidate, un gruppo di turisti incuriositi dell’attività dei radioamatori, hanno voluto capire di cosa trattava questa attività, i quali sono stati informati di tutto quello che fanno, e i fini che raggiungono in queste dedicate, per far ciò un doveroso grazie va a tutto lo staff del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, che ha dato la disponibilità per l’evento da parte del Team E.R.A. che ha operato in loco composto da: Maurizio Saponaro, Ippolito D’alessio, Mario Pagliari, Massimiliano Bottallo, Felice Profilo, Ruben Elmo e Francesco Corrao.

No Comments