December 12, 2019

Print Friendly, PDF & Email

“Non è possibile continuare a consentire la realizzazione di mega impianti fotovoltaici ed eolici su terreni a vocazione agricola. Il paesaggio della nostro territorio è stato snaturato negli anni, con gravi ripercussioni anche per quello che riguarda la produzione vinicola, come sottolineato ieri in una nota del consorzio di tutela dei vini Doc Brindisi e Doc Squinzano. Bene ha fatto la Provincia a definire gli indirizzi per lo svolgimento delle procedure di VIA di impianti eolici e fotovoltaici. Siamo a favore dello sviluppo delle energie rinnovabili, ma gli impianti devono essere localizzati in aree produttive, sulle coperture di abitazioni, parcheggi, edifici commerciali, ecc. e non su territori agricoli”.
Così il consigliere regionale del M5S Gianluca Bozzetti, in merito all’avvio, da parte della Provincia di Brindisi, del procedimento per la Verifica di Assoggettabilità a VIA dei progetti presentati per la realizzazione di impianti fotovoltaici ed eolici sul territorio brindisino.
“È importante – continua Bozzetti – tener conto del documento di aggiornamento del PEAR, che pone l’attenzione sulla necessità di rendere coerente lo sviluppo delle energie rinnovabili con l’identità dei diversi paesaggi della Puglia; di circoscrivere gli ambiti di diffusione di questi impianti nelle aree industriali; di garantire alti standard di qualità paesaggistica, ecologica ed ambientale, di preservare gli usi produttivi del suolo, di promuovere le energie da autoconsumo nelle città e negli edifici rurali.. Servono maggiori approfondimenti su tutte le richieste presentate e una valutazione da parte di tutti i soggetti coinvolti nel procedimento di valutazione dei progetti. Purtroppo in passato sono state rilasciate autorizzazioni con troppa facilità e non tenendo conto anche delle istanze dei Comuni. Un errore che non va più ripetuto”./comunicato

No Comments