August 20, 2019

Print Friendly, PDF & Email

l Sindacato Cobas denuncia la decisione unilaterale della Brindisi Multiservizi di sospendere le ferie dei lavoratori del settore verde fino al 10 Agosto.

Una decisione presa dall’Amministratore della BMS su pressione sicuramente della Amministrazione Comunale che così spera di risolvere il problema dell’erba ed altro in tutta la città.

Il Sindacato Cobas chiede che invece di sospendere le ferie vengano assunti i giovani che sono in graduatoria al concorso fatto fare dalla stessa Amministrazione Comunale.

E’ un modo di risolvere, quello della sospensione delle ferie, che non affronta i problemi veri della Multiservizi.

Al settore del verde con persone andate in pensione l’organico è ridotto al lumicino, servono forze fresche.

 

Il Sindacato Cobas dichiara lo stato di agitazione di tutto il personale per questa decisione e soprattutto a causa del taglio di un milione di euro al bilancio della società che così rischia di soffocare e chiudere.

Ricordiamo inoltre che è stato pagato il restante 50% dello stipendio ma non la quattordicesima, cosa abbastanza grave visto che i salari dei lavoratori sono molto bassi.

Il sindacato Cobas aveva ricevuto nei giorni scorsi assicurazioni da parte dell’Amministratore della BMS che i pagamenti sarebbero stati regolarizzati.

L’Amministrazione Comunale per far fronte al deficit di bilancio ha tagliato di 1 milione di euro i soldi per la Brindisi Multiservizi, ma così non si va da nessuna parte perchè riguardano i servizi essenziali svolti dalla BMS.

Intanto gli interventi proposti dalla Amministrazione Comunale alle regole interne della BMS gridate ai quattro venti sono lungi da venire nonostante sono in carica da un anno.

La sospensione delle ferie sono solo l’inizio dei problemi per BMS e per la città.

 

Comunicato Stampa Cobas

No Comments