May 31, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“SINDACO LA VERITÀ È SCRITTA NELLE CARTE”
Ho sempre sostenuto con forza che le verità soggettive o di “comodo” producono solo danni, ma che constato continuano purtroppo ad avere il sopravvento su tutto il resto.
Danni che possono essere intesi anche come disservizi per la cittadinanza. Nella fattispecie mi riferisco a un dimezzamento del servizio offerto presso il Centro Comunale di Raccolta sito in Contrada Totari (alle spalle del Cimitero), il quale a partire dal 4 novembre scorso risulta aperto solo per tre ore al giorno.
Un servizio fornito dall’ATI Monteco-Cogeir che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani del Comune di Latiano.
Ma facciamo un passo indietro. Il Comune di Latiano cosi come previsto dal Capitolato Speciale d’aAppalto, aveva l’onere di fornire all’ATI appaltatrice, un’area di proprietà comunale dove la stessa ATI a PROPRIE SPESE avrebbe dovuto realizzare un Centro di Raccolta Materiali.
Ma le cose sono andate molto diversamente…
L’Amministrazione De Giorgi 2.0, sotto la guida dell’ex-Presidente del Consiglio Comunale, individuò un terreno in zona agricola in contrada “Todari” utile per la realizzazione del Centro di Raccolta. Ma fece di più. Intercettando un finanziamento regionale, la stessa amministrazione realizza l’opera, ossia l’attuale Centro di Raccolta Comunale.
Nel frattempo le nuove elezioni portano a Latiano il SINDACO del CAMBIAMENTO che in pompa magna inaugura la struttura in questione e, ignorando quanto riportato nel Capitolato Speciale d’Appalto, decide di concedere all’ATI concessionaria suddetta, la gestione del Centro di Raccolta Comunale realizzato con fondi europei, corrispondendole per tale servizio, dulcis in fundo, una retribuzione mensile per tale servizio.
Oggi passando dalla “padella alla brace”, Sindaco ha dovuto dimezzare un servizio utile e atteso per tanti anni dai Latianesi, mettendo paradossalmente l’ATI Monteco-Cogeir nelle condizioni di dettare le regole e non di applicarle.
Caro Sindaco, l’ATI Monteco-Cogeir, per quanto detto sopra, non solo non aveva il diritto di ridurre il numero di ore di servizio, ma dovrebbe garantire tale servizio GRATUITAMENTE per almeno 20 anni.
Sindaco il lavoro scomodo ancora una volta l’ho fatto io, se vuole quindi, fa ancora in tempo per rimediare a questa distrazione.
Buon Lavoro.

No Comments