September 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

 Il blues è il grande mistero che avvolge tutti noi, con i suonatori che si dannano l’anima per il semplice gusto di suonare e trasmettere emozioni. Il compito di questa musica è quello di incalzare, sedurre e scaldare il cuore.

 

Il mio amico Robert Johnson ha voluto fare un nuovo regalo a tutti i cultori e appassionati della “musica del diavolo”: illuminare la mente del cantante de La Via del Blues, ricordandogli l’esistenza di vecchie musicassette da rispolverare.

 

Gaetano Quarta ha recuperato casualmente dagli archivi dell’armonicista Dino Panza, una decina di nastri contenenti le registrazioni originali dei brani che sarebbero poi confluiti in “Too Late”, il primo album della storica band barese. “Too Late” è una raccolta di otto brani, registrati in presa diretta, della tradizione blues che negli anni ’80 rappresentò una piccola rivoluzione culturale nella città di Bari.

 

L’idea nacque per dar vita al primo album ufficiale de “La Via del Blues”. Produrre un vinile in quegli anni, sembrò quasi un’impresa.

 

I musicisti decisero di realizzare una musicassetta da vendere durante i concerti. Di fatto, queste registrazioni rappresentano il primo album di uno dei primi gruppi di blues italiano.

 

Nel settembre scorso, le tracce sono state consegnate al tecnico Leo Salvemini che le ha digitalizzate, riportandole in vita.

 

Il risultato è stato straordinario. In quelle registrazioni hanno partecipato Mimmo Bucci, Roberto Andreini, Ciro Neglia, Dino Panza e Gino Giangregorio, gente che ha fatto scuola tra i bluesman della regione. Le registrazioni furono effettuate nel celebre locale di viale Salandra a Bari nel 1983.

 

La presentazione ufficiale di “Too Late” avvenne in occasione di un concerto al teatro “Kennedy” di Fasano, di cui esiste una registrazione televisiva della Rai. Le riprese vennero effettuate per il programma “Una vacanza a Fasano”.

 

Nel CD sono state inserite due bonus track con la partecipazione di Antonio Lopiano e Liborio Martorana. “Too Late” è un disco seminale ancora poco conosciuto, un testamento prezioso per l’intera storia del blues pugliese. Una doverosa e opportuna riscoperta.

 

Venerdi 7 aprile, La Via del Blues sarà ospite di Radiazioni Cult negli studi di Ciccio Riccio per la presentazione dell’album “Too Late”, per una bella serata all’insegna del blues.

 

MARCO GRECO

 

 

No Comments