February 20, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 29 gennaio 2020 Iniziativa sul giorno della Memoria, presso i locali della sede SPI CGIL di Brindisi e in collaborazione con l’AUSER, in via Palestro, dalle ore 16,30

Nel corso dell’iniziativa saranno presentati materiali documentari, fotografici e video inerenti a questo tema e provenienti dall’Archivio Storico Benedetto Petrone e curati da Antonio Camuso.

Si tratta di una prima iniziativa volta a far conoscere alla città di Brindisi il progetto Memoria del Novecento Brindisino, di cui l’ANPI di Brindisi è stata la promotrice , ritenendo fondamentale che non vada perduta la memoria del patrimonio socio-culturale sviluppato dai movimenti sociali, per la democrazia e la giustizia sociale, che tanto hanno segnato la storia della nostra città, nel secolo scorso.

A questo progetto ha aderito sin dal primo momento l’Archivio Storico Benedetto Petrone che da oltre un decennio cura l’acquisizione di importanti fondi archivistici di associazioni, partiti e singoli soggetti della nostra regione. Un patrimonio che da circa un anno, è in via di catalogazione presso la sede dell’ANPI di Brindisi con l’intenzione di renderlo fruibile alla cittadinanza a partire dai giovani studenti e ricercatori.

Nella iniziativa del 29 gennaio, presso la sede SPI CGIL, via Palestro , Brindisi, saranno presentati materiali su

Le origini dell’antisemitismo fascista e le odierne teorie complottiste dei “sovranisti”.Leggi razziali a Brindisi, le attestazioni di purità razziale degli alunni.
Video sui crimini fascisti durante la IIGM e i campi di concentramento fascisti in territorio yugoslavo.
Documento inchiesta: la partecipazione del regime fascista alla costruzione del campo di sterminio di Auschwitz, che nessuno vuol ricordare.
Film : Papà Cervi , il valore della memoria. Cinedocumentario del 1969, le cui copie in pellicola sono custodite in Italia dall’Archivio Audiovideo del Movimento Operaio e dall’Archivio Storico Benedetto Petrone di Brindisi
Una serata ideata per aprire spunti non convenzionali sui temi dell’Olocausto e sulla “banalità del male”, ma anche per porci domande sull’etica del progresso e su come, spesso, la ricerca della supremazia scientifica, culturale ed economica non rispetti la dignità umana.

Una serata che l’Archivio Storico Benedetto Petrone e MEMOBRI , (la memoria del Novecento brindisino) sperano di ripetere su altri temi , quali le lotte operaie e sudentesche degli anni 60-70, per la democrazia nelle fabbriche e nelle scuole, contro il fascismo e lo stragismo, per l’ambiente e contro scelte devastanti del territorio e della salute dei cittadini .

Ampio spazio è stato previsto dagli organizzatori dell’evento alla partecipazione al dibattito, le domande, le riflessioni.Invitiamo tutti a partecipare

Archivio Storico Benedetto Petrone

No Comments