May 28, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“Il borgo dei presepi” nel Centro storico di Mesagne è l’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale nell’ambito del cartellone natalizio “Mesagne 2019, il sogno di Natale”. Il percorso – allestito lungo via Santacesaria, via Martiri della Libertà, via Profilo e via Geofilo – è visitabile, oltre che nei giorni di festa, sabato e domenica 28 e 29 dicembre, sabato 4 e domenica 5 gennaio a partire dalle ore 17.30. L’iniziativa patrocinata dal Comune ha richiesto un intenso lavoro da parte delle associazioni e dei privati che hanno aderito. Il sindaco Toni Matarrelli e il direttore artistico Maurizio Piro hanno ringraziato coloro che hanno messo a disposizione tempo libero e talento per garantire un risultato di enorme pregio artistico che dona lustro alla città intera. Hanno partecipato: Antonio Denitto, Giuseppe Radaelli, Damiano Magrì, Antonio Danisi, Francesco D’Apolito, Giuliano Radaelli, Angelo Zullo, Vecchio Giuseppe, Franco Bianco, Franco Corallo, Sebastiano Moccia, Tiziano Panico, Emanuele Scianaro, Vincenzo Scianaro di Brindisi. Emanuela Bresciani di Bergamo ha realizzato una natività a forma di pianoforte a coda. Nel museo permanente in via Profilo, che ospita la rappresentazione della Basilica di San Pietro realizzata dall’associazione “Fidas Mesagne”, hanno trovato collocazione gli elementi di proprietà della famiglia Sportelli donati in ricordo di Ermelinda Lasorte, appassionata di arte presepiale, prematuramente scomparsa lo scorso agosto. “Alba Onlus”, la cooperativa sociale che gestisce a Mesagne due centri socio-riabilitativi per persone diversamente abili, ha dedicato un’originale opera a tema, con la grotta incardinata in un villaggio africano, denominata “Natale dell’Umanità”. I presepi scenografici in cartapesta sono a cura delle associazioni culturali “La Rosa” e “BDL 2.0” di Brindisi e “Vivere per essere” di Mesagne: Silvia D’Accico e Silvana Schito gli artisti partecipanti, l’organizzazione è stata gestita da Mario Blasi ed Emilio Perrone, contando sulla preziosa collaborazione di Antonio Lunedì e Antonio Marseglia. L’associazione ‘Gruppo Storico Città di Mesagne’ ha aderito al percorso con una natività allestita in una capanna ricostruita nella propria sede. L’Amministrazione comunale ringrazia le famiglie Colucci Carluccio, Summa, e Zuffianò per aver reso disponibili i locali che sono serviti per l’apprezzata iniziativa. Tanti visitatori hanno già visitato il suggestivo borgo; tanti ne sono attesi nei prossimi giorni di festa.

No Comments