May 24, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Bari  21 Marzo EDIPOWERLe categorie del comparto elettrico FILCTEM CGIL – FLAEI CISL – UILTEC UIL organizzano un presidio presso la Prefettura di Brindisi, per Lunedì 12 ottobre ’15 a partire dalle ore 10,00, per rilanciare l’esigenza di affrontare la gravissima problematica dei lavoratori della centrale termoelettrica Edipower ed esplorare ogni possibile impegno industriale del Gruppo A2A Edipower, per confermare gli occupati nel sito di Brindisi.

 

La conferma dei posti di lavoro e degli occupati sul territorio, passa anche dall’auspicato chiarimento verso la Regione Puglia per valutare la possibilità di richiedere un contributo/impegno al Gruppo industriale A2A ad investire a Brindisi nella nuova impiantistica prevista dal Piano Regionale dei Rifiuti Solidi Urbani.

 

Per i lavoratori della Centrale Edipower, prossimi alla scadenza del contratto di solidarietà, si attiveranno nuovi ammortizzatori sociali e trasferimenti verso altri siti del nord Italia, ma è ancora possibile rivendicare, da parte delle Istituzioni locali, Comune Provincia e Regione, anche in linea con la revisione del Piano Energetico Ambientale Regionale, un nuovo Polo di energie rinnovabili innovative e contribuire allo sviluppo sostenibile del sito industriale di Brindisi, rilanciando una collaborazione con Cittadella della Ricerca e Università del territorio.

 

sit in edipower provincia (9)Un progetto complessivo per integrare l’impianto fotovoltaico tradizionale esistente, con un nuovo impianto fotovoltaico innovativo solare termodinamico e nuovi impianti di digestione anaerobica di rifiuti agroalimentari/organici differenziati, biomasse per la produzione di biogas e cogenerazione energia-calore, contribuendo alla chiusura del ciclo dei rifiuti e a ridurre, fino ad eliminare, il ricorso alle discariche.

 

Per questo nel recente passato FILCTEM FLAEI UILTEC, unitamente a CGIL CISL UIL, avevano rivolto un appello al Prefetto di Brindisi per farsi promotore di un tavolo di concertazione con tutte le Istituzioni locali, Comune Provincia e Regione, per scongiurare la drammatica certezza di continuare a smobilitare e perdere a Brindisi ulteriori posizioni lavorative.

 

Le Segreterie Territoriali
FILCTEM CGIL FLAEI CISL UILTEC UIL

No Comments