February 17, 2020

Print Friendly, PDF & Email

La Caffetteria Letteraria Nervegna è lieta di aprire le tappe letterarie del mese di Novembre con la presentazione del libro di Giuseppe Pascali, La maledizione di Toledo. La presentazione del libro si terrà lunedì 12 Novembre, alle ore 18.30 presso la sala interna di Caffetteria, adiacente alla Sala della Colonna.
Giuseppe Pascali è nato a Lecce nel 1970 ed è laureato in Materie Letterarie all’Università degli Studi di Lecce (oggi Università del Salento). Giornalista, scrive per “La Gazzetta del Mezzogiorno” occupandosi di Cultura e Spettacoli ed è direttore responsabile del quotidiano online “Salentoinlinea.it“. Ha intervistato personaggi dello spettacolo tra cui Giancarlo Giannini, Katia Ricciarelli, Al Bano, Monica Guerritore, Margherita Buy, Sebastiano Somma, Ennio Fantastichini e scrittori come Roberto Pazzi e Valerio Massimo Manfredi. Ha pubblicato i saggi “La banda di Lecce. Dal concerto cittadino alla Schipa-D’Ascoli” (2006), “Bande di Puglia. Il teatro sotto le stelle” (2008), “Gli Spiziotti. Storia della banda dell’Ospizio Garibaldi di Lecce” (2009). Ha pubblicato i romanzi storici “Il maestro della banda” (2011) e “Il sigillo del Marchese” (2013), con il quale si è classificato secondo nel concorso letterario “Protagonisti” 2014. È insignito del titolo “L’eccellenza del territorio” dell’Ordo Equestris Templi Arcadia, del premio “Il Sallentino” per la Letteratura e del Premio “Thot“, quest’ultimo riconosciutogli per il personale impegno profuso nel concorso “Lo scrivo io” organizzato da “La Gazzetta del Mezzogiorno” e riservato agli studenti di scuole di ogni ordine e grado. Nel 2017 si è classificato tra i finalisti del concorso di Creatività Letteraria.

Il libro è un romanzo a carattere storico.

“Spagna, regione della Navarra, anno 1610. I borghi di Zugarramurdi e di Urdax sono tormentati da una spietata caccia alle streghe che culminerà, il sette novembre di quello stesso anno, nell’autodafé di Logroño, il più grande che la storia dell’Inquisizione spagnola ricordi.- si legge sulla sovracopertina e ancora: – “In quel clima di terrore, delazioni e persecuzione il Grande Inquisitore, il cardinale Bonifacio Medina, è ossessionato dalla maledizione lanciatagli un anno prima a Toledo da una strega prima di ardere sul rogo.”

Dialogherà con l’autore la giornalista Anna Consales. Docente di lingua inglese presso l’Istituto Professionale Alberghiero di Brindisi ed impegnata in attività culturali cittadine.

No Comments