November 21, 2019

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Latiano hanno tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare un 25enne originario della provincia di Lecce, per i reati di maltrattamenti in famiglia aggravati ed estorsione continuata. I fatti addebitati al giovane si sono realizzati negli ultimi 3 anni, in maniera periodica, poiché lo stesso si è sovente trovato in uno stato di alterazione psicofisica dovuto anche all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti e pertanto ha maltrattato i genitori causando loro sofferenze fisiche e psichiche tali da condizionarne la qualità di vita. In varie circostanze li ha percossi e minacciati di morte per costringerli a soddisfare le sue richieste estorsive di denaro, e in varie circostanze ha danneggiato tutti i mobili e le suppellettili della sua camera da letto e gli accessori del bagno. In particolare nel gennaio 2018 ha costretto il padre, sotto la minaccia di morte di incendiargli la casa e l’autovettura, a farsi consegnare una cospicua somma ammontante a diverse centinaia di euro altrimenti gli avrebbe bruciato la casa e l’autovettura. Nel mese di giugno 2018 ha esteso le minacce anche nei confronti della madre, talvolta brandendo un’ascia, o un martello o un coltello. In altre circostanze ha percosso sia il padre che la madre procurando alla donna lesioni al volto. Una delle recenti minacce è consistita nel richiedere insistentemente ai congiunti l’accredito di somme di denaro altrimenti avrebbe gli avrebbe bruciato vivi. Nel complesso ha costretto i genitori a consegnargli denaro per un ammontare complessivo di 7000€.

L’arrestato dopo la notifica del provvedimento, e al termine dell’espletamento delle formalità di rito è stato condotto presso una struttura custodiale indicata dall’Autorità Giudiziaria.

No Comments