December 12, 2019

Print Friendly, PDF & Email

La RAI sarà a Mesagne il 30 novembre con una sua troupe televisiva per registrare all’interno della Galleria d’Arte Contemporanea “Le Ali di Mirna” in via Ruggiero Normanno n. 22-24, il nuovo programma di RAI GULP (canale 42) “Il Calendario dell’Avvento” che andrà in onda dal 1° al 24 dicembre 2019 alle ore 12.50 di ogni giorno.
La Galleria “Le Ali di Mirna”, espressione dell’Associazione Culturale “Eterogenea di Mesagne, è stata prescelta e contattata per la regione Puglia, dall’ideatrice del programma Lorenza Cingoli e dal suo staff, avendo apprezzato attraverso il web l’attività de “La Piccola Accademia” di “Eterogenea” con particolare riferimento al corso di arte presepiale rivolto ai bambini che frequentano i suoi laboratori creativi.
Il Calendario dell’avvento è un programma che racconta l’attesa della festa più bella dell’anno; nei giorni che precedono il 25 dicembre, in ogni Regione d’Italia si moltiplicano i preparativi: scuole, famiglie, comunità si ritrovano per realizzare oggetti, decorazioni, ricette spesso legate ad antichissime tradizioni.
Nel corso di 24 puntate itineranti, il Calendario si apre su luoghi diversi, mostrandoci cosa accade nei giorni che precedono il 25 dicembre. Protagonisti assoluti di ogni episodio sono i bambini, coinvolti in ogni singolo episodio, che raccontano la loro personale “avventura natalizia” alla scoperta dei segreti del loro paese o città; nel caso specifico di Mesagne i bambini de “La Piccola Accademia” accompagneranno i telespettatori alla scoperta delle curiosità legate all’arte presepiale, tipica soprattutto di Mesagne e del territorio salentino.
Saranno, quindi, 24 giorni alla scoperta del Natale, e ogni puntata sarà scandita da un’apposita grafica che richiama il senso del passaggio dei giorni; alcuni giovanissimi cittadini dei vari territori, accompagneranno il pubblico alla scoperta del loro personalissimo Natale, in un lungo e avventuroso viaggio che toccherà tutte le Regioni del Paese.
Un personaggio in grafica, addetto all’apertura del calendario, spalancherà la casella del giorno facendoci entrare di volta in volta in un luogo diverso, dalla Val d’Aosta alla Sicilia, dal Trentino Alto Adige alla Puglia.
In chiusura, il personaggio saluterà i protagonisti dell’episodio e accennerà alla data del giorno dopo con un piccolo “richiamo ad effetto” che aggancerà i giovani spettatori a una nuova, appassionante, avventura natalizia.
Dopo le riprese televisive del 30 novembre si saprà la data della messa in onda della puntata registrata a Mesagne che avrà sicuramente una rilevante visibilità a livello nazionale.

No Comments