July 5, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

L’azienda italiana di contattologia Safilens e la squadra agonistica del Sistiana Sailing Team continuano la preparazione a bordo del maxi yacht AnyWave per la partecipazione alla XXXII Regata Internazionale Brindisi Corfù con partenza prevista per mercoledì 7 giugno.

 

 

Dopo un lungo trasferimento di circa 380 miglia nautiche da Trieste, il 3 giugno AnyWave ha trovato ormeggio nello stupendo lungomare Regina Margherita di Brindisi, cornice di tutte le manifestazioni a corollario della regata.

 

 

AnyWave, come ormai da tradizione, è impegnata anche come ambasciatrice delle attività del Global Service Center delle Nazioni Unite (UNGSC/UNLB), dell’Humanitarian Response Depot delle Nazioni Unite (UNHRD), della Cooperazione Italiana per lo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e delle Cooperazioni Internazionali, di Intersos e dell’International Yachting Fellowship of Rotarians (IYFR).

 

 

“La solidarietà è il nostro vento” è stato il tema dell’evento tenutosi lunedì 5 giugno al Grande Albergo Internazionale di Brindisi, che ha visto la partecipazione dell’Ing. Francesco Micali (Presidente Rotary Valesio), del Dott. Daniele Bazzocchi (Direttore Generale Safilens), di Enzo Pirato (Commodoro IYFR Flotta Italiana Sud Est) e della Dott.sa Flavia Melillo (Intersos). I fondi devoluti a Intersos da Safilens e dal gruppo d’imprese coinvolte da Enzo Pirato verranno destinati, come sottolineato dalla Dott.sa Melillo, a Mosul in Iraq, dove Intersos è impegnata da oltre otto mesi in una delle emergenze più gravi degli ultimi anni, portando beni di prima necessità e assistenza medica alle persone che non hanno alcun tipo di supporto.

 

 

Il progetto Safilens – AnyWave nasce dall’incontro di due realtà che “fondano il loro successo sulla dedizione, sulla competenza e sulla voglia di fare di chi compone il team”, come sottolineato dal Dott. Bazzocchi. Il sodalizio vede la barca impegnata in importanti regate nell’Adriatico – di cui la Brindisi Corfù rappresenta uno degli eventi principali e più prestigiosi per via della lunghezza e della difficoltà della rotta – per sostenere le attività agonistiche del Sistiana Sailing Team e le attività di solidarietà di Intersos.

 

 

L’imbarcazione AnyWave è oggetto di un continuo ammodernamento cominciato nel 2015 sotto la supervisione del campione Paul Cayard ed è stata ulteriormente migliorata nel corso del 2017 nella sezione di prua per issare nuove e più performanti vele, senza contare il restyling per coniugare le esigenze dei partner.

 

 

Le attività della barca proseguiranno con la partecipazione alle regate organizzate dal Porto Piccolo Yacht Club, il Trofeo Bernetti, la Barcolana, il Venice Hospitality Challenge e la Veleziana a Venezia. AnyWave trova ormeggio presso Portopiccolo (Sistiana) a Trieste, incantevole scenario e luogo di partenza per uscite giornaliere per allenamenti e uscite dedicate agli ospiti.

 

 

AnyWave è un’imbarcazione da regata di 64 piedi che nasce dallo studio dell’architetto argentino German Frers, uno dei più noti progettisti mondiali degli ultimi decenni (Moro di Venezia, Luna Rossa, Stealth). Costruita nel 2000 ed interamente in fibra di carbonio, nel 2015 è stata ristrutturata dagli attuali armatori con la supervisione dello skipper Alberto Leghissa, pluricampione e manager del team. Il coinvolgimento di Paul Cayard, un mito della vela mondiale (Olimpiadi, coppa America, tre giri del mondo) ha permesso di ottimizzare le performance di barca ed equipaggio. Per le sue avanzate tecnologie costruttive e le sue dotazioni AnyWave è una barca adatta a competizioni agonistiche d’altura a cui gli armatori partecipano con specifici programmi per l’Adriatico e il Tirreno.

 

No Comments