November 15, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 19 gennaio alle ore 18,30 e 20,30, il documentario “Vento di soave” verrà proiettato al cinema Impero di Brindisi.
Alla proiezione delle 20,30 saranno presenti il regista Corrado Punzi, l’autore Stefano Martella e il produttore Davide Barletti.
La giornalista Lucia Portolano introdurrà il film e coordinerà il dibattito.

 

Il film – selezionato al 35esimo Torino Film Festival – è ambientato a Brindisi e racconta le contraddizioni del progresso e delle sue narrazioni, il conflitto tra territorio e grandi industrie a energia fossile.

 

“L’idea non era di realizzare un’inchiesta su Cerano o sul petrolchimico di Brindisi – precisa il regista Punzi-, bensì un film con un carattere più universale, capace di affrontare un problema cruciale dei nostri giorni. Osservare Brindisi, quindi, significa soltanto osservare l’archetipo di un modello di sviluppo perseguito in diversi Sud del mondo e riproposto ancora oggi, come dimostra anche la costruzione del gasdotto Tap nel Sud Salento. Crediamo che la particolarità del film sia tentare di non appiattirsi solo sul punto di vista di chi si ritiene vittima delle grandi industrie, ma osservare anche l’altra parte, filmando l’addetto stampa della Centrale a carbone e dando spazio al modo in cui il Petrolchimico si è auto-narrato”.

 

Prodotto dalla Fluid Produzioni di Davide Barletti e dal collettivo cinematografico Muud Film (di Mattia Soranzo, Mattia Epifani e Corrado Punzi), “Vento di soave” ha ottenuto i finanziamenti del Regional Film Fund di Apulia Film Commission. Il film è stato realizzato anche grazie al contributo di: Asl Brindisi, Arci Lecce, Unione dei Comuni di Andrano, Diso e Spongano, Comune di Trepuzzi.

 

Questo il trailer del film: https://video.repubblica.it/edizione/bari/vento-di-soave-il-documentario-di-corrado-punzi-racconta-brindisi-e-i-suoi-veleni/289815/290430

 

No Comments