June 18, 2024

Brundisium.net

Si terrà domani venerdì 7 giugno alle ore 11.00 nel salone di rappresentanza dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Brindisi la conferenza stampa di presentazione del convegno nazionale dell’Ordine degli Architetti 2024. I lavori si svilupperanno intorno al titolo Design for peace.

L’appuntamento e l’intero percorso dei lavori si terranno nella città di Fasano e avrà inizio domenica 9 giugno 2024 con l’apertura della mostra dei progetti per la ricostruzione in Ucraina. Alle ore 20.30 nella chiesa di Sant’Antonio in programma il concerto dell’orchestra barocca “La Confraternita de’ Musici”, diretta da Cosimo Prontera, con un solista d’eccezione, il violinista Riccardo Zamuner.

Il programma sarà incentrato sulle suggestive ed emblematiche Stagioni di Antonio Vivaldi soprannominato il “Prete rosso” per via del colore della sua capigliatura. L’orchestra barocca è ormai affermata realtà che si muove agevolmente in ambiti nazionali e oltre, e il suo direttore, Cosimo Prontera, è ormai un riferimento per questo tipo di esecuzione. 

«Molto si è scritto sulla vita e la produzione musicale di Vivaldi e noi – ha sottolineto il M.O Prontera , vogliamo offrire una visuale che parte dal nostro Sud con un sottile filo rosso che lo lega, se pur indirettamente, a quelle capitali d’Europa dove il canonico Vivaldi operò». Lo sguardo si concentra sulla figura femminile di Camilla Calicchio, figlia di un sarto di Pomarico, un piccolo centro della Basilicata che diventerà la madre di Antonio Vivaldi. Camilla Calicchio e Giovanni Battista Vivaldi si sposarono l’11 giugno 1676. Il primo degli otto figli, Antonio Lucio, nacque il 4 marzo 1678 a Venezia. Camilla e Giovanni notarono una precoce attitudine musicale del figliolo che fu avviato allo studio del violino con diversi maestri sin dalla sua tenera età. Antonio lo ritroviamo ad esibirsi presso la cappella di San Marco a Venezia da giovanissimo: aveva dieci anni. Questo segnò l’inizio di una carriera straordinaria che lo condusse a diventare uno dei più importanti compositori del barocco europeo.

Nel 1725, Don Antonio pubblicò la sua Opera VIII, intitolata Il Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione, comprendente 12 concerti per violino solista e orchestra d’archi. Questi concerti, pubblicati per i tipi di Michel-Charles Le Cène di Amsterdam, includono i celebri concerti de Le stagioni. Si tratta di uno dei primi esempi di musica a programma, nella quale ogni concerto è accompagnato da un sonetto che aiuta l’ascoltatore a immergersi nel mondo sonoro de Le Stagioni vivaldiane. Ogni concerto del Le stagioni si suddivide in tre movimenti, con due Allegri (inizio e fine) intervallati da uno centrale in Adagio o Largo, seguendo uno schema già sperimentato ampiamente da Vivaldi in molti dei suoi lavori. La musica a programma si rivela nei tre movimenti della Primavera: si descriveranno il canto degli uccelli, il riposo del pastore con il suo cane, e infine la vivace danza. In modo simile l’Estate dipinge i toni violenti della tempesta improvvisa e nell’Autunno è raffigurata il rito della vendemmia, mentre nell’Inverno si descrive l’azione del vento gelido e la lenta caduta della pioggia sul terreno ghiacciato.

Tutto riproposto con strumenti originali, elemento vincente dell’orchestra che farà immergere il pubblico nei forti colori musicali, nei forti contrasti dinamici della musica vivaldiana capace di suscitare esperienze sensoriali plasmate dall’ascoltatore con la propria sensibilità e intelligenza. Da non perdere, perché colori sbiaditi e ordinari per questa musica non esistono.

 

CONCERTO 9 GIUGNO 2024
Fasano – Chiesa di Sant’Antonio, ore 20.30

LE STAGIONI
Il Cimento dell’armonia e dell’Invenzione

Programma
Antonio Lucio Vivaldi (1678 – 1741)
Concerto per archi e continuo in Sol min., RV 156 per Archi e Continuo
Allegro, Largo, Allegro

Concerto in Mi magg. op.8 n.1 “La Primavera”
Allegro, Largo e pianissimo sempre, Danza pastorale Allegro 

Concerto in Sol min. op.8 n.1 “L’Estate”
Allegro non molto, Adagio-Presto, Presto (Tempo impetuoso d’estate) 

Concerto in Fa magg. op.8 n.3 “L’Autunno”
Allegro, Adagio, Allegro

Concerto in Fa min. op.8 n.4 “L’Inverno”
Allegro non molto, Largo (La Pioggia), Allegro

Riccardo Zamuner, violino solista
LA CONFRATERNITA DE’ MUSICI
Cosimo Prontera, cembalo e direzione
Gabriele Politi, violino principale
Alberto Caponi, Giovanni Rota, violini primi
Federico Valerio, Cristiano Bruenella, Iben Bøgvad, violini secondi
Francesco Masi, Donatella Lisena, viole
Fabio De Leonardis, Cristiano Rodilosso, violoncello
Maurizio Ria, violone
Giuseppe Petrella, chitarra barocca e tiorba

No Comments