September 24, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“Su A2A la posizione di Forza Italia è stata sempre chiara e senza indugi visto che nel 2011 fu proprio il centrodestra a proporre e ad approvare il Documento Programmatico del Piano Urbanistico Generale con il quale si indicava la incompatibilità per qualsiasi impianto industriale di quell’area, da destinarsi a retroportualità”.

 

È la dichiarazione di Ernestina Sicilia, attuale coordinatore di Forza Italia di Brindisi, con la quale chiarisce ulteriormente la posizione in merito all’attivazione del sito industriale di A2A.

 

“Proprio l’attuale parlamentare di Forza Italia on. Mauro D’Attis, – conclude Sicilia – prima da Vice Sindaco, poi da Consigliere comunale di Brindisi, aveva già dichiarato, in particolare a marzo del 2017, che il progetto presentato da A2A era incompatibile rispetto alla previsione del preliminare del PUG”.

 

Ciò a dire che da un lato occorre coordinamento istituzionale per valutare la possibilità degli insediamenti industriali e comunque produttivi di risorse e reddito per la Comunità e dall’altro, programmazione e visione d’insieme, per consentire la localizzazione di qualsiasi nuovo impianto.

 

Su quella zona della città, in previsione del riordino della portualità e della logistica del porto (pensiamo alla rete TEN-T ed al riposizionamento strategico del porto di Brindisi) non è davvero opportuno oltre che ambientalmente utile ipotizzare un impianto di compostaggio di rifiuti e/o similia.

 

Questa è la linea programmatica sul tema, di Forza Italia Brindisi.

 

 

COMUNICATO STAMPA – AVV. ERNESTINA SICILIA – COORDINATORE CITTADINO DI FORZA ITALIA DI BRINDISI

No Comments