August 19, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Stamattina, nell’Aula Consiliare di Palazzo dei Celestini, i rappresentanti delle associazioni ed enti senza scopo di lucro che sono risultati assegnatari di immobili di proprietà comunale a seguito di avviso pubblico, hanno sottoscritto il comodato d’uso gratuito delle strutture di cui potranno beneficiare per lo svolgimento delle proprie attività statutarie.

 

In esecuzione alla determinazione di Giunta comunale n. 1929 dell’8.07.2021, il bando ha assegnato 9 unità immobiliari: Centro Studi “Giovanni Antonucci”, “Cabiria”, “Cicloamici Fiab Mesagne”, Comitato Fai, CSV “Centro di servizio per il volontariato Brindisi – Lecce Volontariato nel Salento E.T.S.”, Gruppo “Pari Opportunità” cogestiranno l’ex Chalet in Villa Comunale; l’immobile in Piazzetta Sant’Anna dei Greci sarà cogestito da “Mesagne Bene Comune”, “La Manovella”, “Street View” e “Promocultura”; uno dei locali dell’ex scuola media “Marconi” sarà cogestito dall’APS “Parsifal” e dall’APS “Note nel Pentagramma”; un box in Piazza caduti di Via D’Amelio è stato destinato ad “Apulia Tourism Food”, che lo utilizzerà insieme a “Melitea Aps”; “Gli amici di Snoopy Odv”, “Comeper – Comitato per la ricerca Odv”, Laboratorio di cultura politica del Terzo settore. “Agesci Mesagne1” sarà nell’immobile di Via Geofilo mentre all’associazione “I Segni di Teti” è stato assegnato un altro locale della “Marconi”, così pure alle associazioni “Ricreazione Aps” e “Opera Prima”, che gestiranno insieme un altro spazio dell’ex scuola media. Un secondo box di Piazza Caduti di Via d’Amelio ospiterà le iniziative dell’associazione “Li Satiri”.

 

“Il mondo associativo rappresenta per Mesagne un’autentica ricchezza, da sempre è un elemento di fermento per la rinascita e il progresso della nostra comunità. E ancora una volta, da questa realtà molto variegata, è arrivato un segnale di grande maturità: il bando pubblicato per sortire le assegnazioni ha incoraggiato l’aggregazione, quindi la cogestione degli spazi. E le associazioni hanno colto e accolto questo messaggio mettendosi insieme”, ha dichiarato il sindaco di Mesagne, Antonio Matarrelli. “L’esito del bando ci consente di affermare che è stata data una risposta importante ai bisogni manifestati dall’associazionismo locale, vale a dire di poter disporre di luoghi in cui organizzare iniziative e dibattiti che, siamo certi, torneranno utili alla crescita democratica della città”, è stato il commento condiviso da Antonio Calabrese, consulente comunale alla Partecipazione Attiva, dagli assessori comunali presenti all’incontro – Roberto D’Ancona e Anna Maria Scalera – e da Mimmo Stella, consulente alla valorizzazione, promozione e tutela del centro storico, aree archeologiche e beni monumentali e museali. All’incontro hanno preso parte la responsabile comuanle dell’ufficio Patrimonio e Urbanistica, Marta Caliolo, e la responsabile comunale dell’ufficio Servizi Sociali, Stefania Palana.

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com