February 21, 2024

Brundisium.net

Nella giornata odierna il Comitato organizzatore della Coppa del Mediterraneo di Scherma Under 23, composto dal presidente di Federalberghi Brindisi Pierangelo Argentieri, dal presidente della Asd Scherma Lame Azzurre Brindisi Alessandro Rubino, dalla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Commenda Patrizia Carra e dalla presidente di Confcommercio Brindisi Anna Rita Montanaro, ha incontrato il sindaco di Brindisi, Giuseppe Marchionna, e gli assessori allo Sport, Lidia Penta, e al Marketing territoriale, Luciano Loiacono.

È stata l’occasione per mettere a punto gli aspetti organizzativi in vista della competizione, ma anche per porre le basi per un futuro sempre più ambizioso, che possa mettere Brindisi al centro della scherma nazionale e internazionale, come merita la tradizione di questo sport nella comunità brindisina e l’importanza della città nel Mediterraneo.

«Il nostro – dichiara Pierangelo Argentieri, presidente del Comitato organizzatore – è un progetto pluriennale. Per questo è stato importante ricevere rassicurazioni dal sindaco rispetto alla vicinanza che l’ente intende garantirci da qui ai prossimi anni. D’altronde, è la formula vincente di tutti gli eventi di successo che si sono tenuti in questi anni nel nostro territorio. Sono convinto che il rapporto con l’amministrazione comunale crescerà in futuro, di pari passo con le nostre ambizioni. Già da questa prima edizione, a seguito dell’entusiasmo che si sta generando attorno alla manifestazione e all’annunciata presenza del campione del mondo Paolo Pizzo, stiamo notando un picco d’interesse verso la scherma da parte dei ragazzi, che chiedono informazioni per praticarla. È importante sottrarre i giovani dai social e portarli in palestra per socializzare. Per il futuro – conclude Argentieri – puntiamo a coinvolgere sempre più le realtà limitrofe, così da potenziare l’azione di marketing territoriale e portare l’eco degli eventi che organizzeremo ben oltre i confini locali».

Una strategia condivisa dagli assessori Penta e Loiacono, i quali hanno preso l’impegno di «inserire le prossime competizioni legate alla scherma all’interno del circuito dei grandi eventi di Brindisi, così da pubblicizzarli adeguatamente e ottenere un ritorno d’immagine per la città. Lavoreremo – hanno aggiunto – affinché Brindisi possa diventare la sede ideale per le grandi manifestazioni internazionali di scherma. Per questo, stiamo già immaginando di legare l’evento ad altre iniziative che possano fare di Brindisi un punto di riferimento nel Mediterraneo, nello sport e non solo. Nei prossimi mesi forniremo ulteriori dettagli».

Le attenzioni della Federazione Italia Scherma sono tutte su Brindisi, che se dovesse superare brillantemente l’esame di quest’anno, potrebbe ambire ad ospitare eventi sempre più prestigiosi.

«L’incontro di oggi – spiega Alessandro Rubino – è stato positivo: da parte dell’amministrazione comunale ho notato entusiasmo e voglia di consolidare la collaborazione nei prossimi anni, promuovendo i nostri eventi su larga scala. Vogliamo che Brindisi diventi un punto di riferimento nella scherma, e per il nostro processo di crescita si stanno rivelando fondamentali la Federazione Italiana Scherma e la Confederazione del Mediterraneo Scherma. In particolare, vorrei ringraziare Vincenzo De Bartolomeo, vicepresidente della Federazione e della Confederazione, il quale ci ha fatto da guida e sono certo ci condurrà verso grandi traguardi. Vogliamo portare a Brindisi competizioni sempre più prestigiose: per questo auspichiamo che parallelamente possano essere realizzati i grandi progetti di infrastrutturazione sportiva della città».

 

Ufficio Comunicazione e Stampa
Coppa del Mediterraneo di Scherma U23 – Brindisi 2023

No Comments