October 27, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Cuore di donna Brindisi perde la sua delegata provinciale dopo 5 anni di attività sul territorio.
Tiziana Piliego che ha guidato le fila del gruppo, portando a Brindisi una nuova realtà associativa, ha rimesso il proprio mandato nelle mani del Direttivo.
“Ho scelto di cedere il passo – dice la Piliego – perché ad un certo punto cambiano gli equilibri, le situazioni e le priorità. In questi anni dopo la mia personale esperienza di un cancro al seno, ho cercato di mettere al servizio di altre donne, ciò che a me è mancato e cercando di far comprendere l’importanza della prevenzione nella lotta alla malattia. L’ho fatto appoggiandomi ad un’associazione attiva nel nord Italia, fondando il primo gruppo operativo del sud Italia e il primo in Puglia, supportata da altre donne”.
Cuore di donna in poco tempo è diventata uno dei riferimenti di tante donne e soprattutto dei medici brindisini, con i quali l’associazione, pur non essendo istituzionalizzata nella Breast unit dell’Ospedale Perrino, ha sempre collaborato portando avanti progetti importanti e di elevato spessore che hanno sicuramente lasciato il segno. Uno su tutti è la mostra fotografica “Life is woman – volti di donne che hanno sconfitto il cancro”, 19 ritratti del fotografo brindisino Luigi Cataldo, da più di un anno donati al reparto di Oncologia medica del locale nosocomio su espresso desiderio del Direttore Saverio Cinieri. Tra le mission associative c’è quella appunto di diffondere la cultura della prevenzione. Periodicamente Cuore di donna ha effettuato campagne gratuite di visite ed ecografie riservate alle giovani donne (emblematica quella di qualche anno fa in piazza Vittoria grazie al contributo di altre realtà locali) senza tralasciare i monumenti in rosa durante il mese di ottobre che dal 2015 sono una realtà consolidata anche a Brindisi proprio grazie al lavoro di Cuore di donna. Anche durante l’emergenza Covid, l’associazione ha contribuito alle necessità del momento con una donazione di 10mila euro dei quali 5mila per l’acquisto di un’apparecchiatura donata al reparto di Radiodiagnostica dell’ospedale Perrino, promossa da altre associazioni del territorio, e il resto direttamente alla Asl per le esigenze del momento emergenziale. Ancora la donazione di mascherine al day hospital del Perrino, per chi, anche in quel periodo si è sottoposto a chemioterapia. Ultimo atto del mandato della Piliego, il recente evento on line “On the road la prevenzione si fa strada”, una camminata in rosa, giunta alla terza edizione, che quest’anno, anche se virtualmente, ha visto la partecipazione di uomini, donne e bambini ed infine la donazione di arredi per una delle sale ecografia del Distretto di Senologia della Asl brindisina, sala intitolata a Grazia Buonasorte giovane associata di Cuore di donna, prematuramente scomparsa lo scorso dicembre. Si chiude un’epoca per una importante componente del volontariato brindisino.
“Il mio auspicio – conclude la Piliego – è che il lavoro fatto in questi 5 anni possa essere portato avanti incondizionatamente, per il bene delle donne del territorio e con la collaborazione di medici e personale sanitario che, in questi anni, hanno compreso appieno il valore e la forza del volontariato. Ringrazio tutti loro per la disponibilità, ringrazio le aziende che ci hanno sostenuto, le associazioni che ci hanno affiancato negli eventi, chi ha donato, i singoli cittadini che hanno creduto in noi. Un grazie ai miei amici e colleghi della stampa, alcuni di loro, amici da una vita, che hanno sempre risposto ai miei appelli dando ampio risalto alle nostre iniziative”.

Associazione “Cuore di donna”

No Comments