September 25, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Offrendo alcune informazioni che sono state chieste, si fa presente che la Caritas Diocesana gestisce direttamente e del tutto gratuitamente la Casa di accoglienza “Angelo Narracci” situata al secondo piano del palazzo della Caritas, in via Conserva a Brindisi. La Casa – composta da 9 stanze per 15 posti letto, un ambiente per l’ascolto/segreteria, due ambienti per facilitare la convivenza e la presenza di minori – funziona regolarmente. L’Ufficio Immigrazione della Questura ci suggerì di sostenere le famiglie di richiedenti asilo, ponendoci in alternativa o come servizio complementare a tutte le altre strutture del brindisino che accolgono solo migranti di sesso maschile. Gli operatori della Caritas e in particolare la coordinatrice dei servizi sig.ra Adele Tundo possono raccontare le belle esperienze di accoglienza e integrazione vissute in questi anni nella Casa “Angelo Narracci”.
Altrettanto gratuitamente sono accolti gli ospiti di un’altra struttura ecclesiale di accoglienza, Casa Betania, in via Bruno Buozzi, 8, a Brindisi, gestita dall’associazione Compagni di strada, che in venti anni di attività ha aiutato e sorretto più circa 400 persone , sia italiane che extracomunitarie.
Inoltre, su richiesta dell’allora prefetto Annunziato Vardè, fu messa a disposizione una struttura di proprietà della diocesi, “Casa del sole” in contrada Laureto a Fasano. Tale struttura però venne data in gestione a una cooperativa che se ne occupa direttamente.
Risulta, infine, che in quest’ultima emergenza le suore vincenziane di Brindisi hanno dato la loro disponibilità ad accogliere temporaneamente alcune persone in difficoltà e il Comune ha ritenuto di riconoscere loro un rimborso spese.

CURIA ARCIVESCOVILE di BRINDISI-OSTUNI

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com