October 29, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

GioogeGiovanni Cretì, in arte Giooge, è uno tra i musicisti più interessanti della provincia brindisina.

L’artista di Carovigno ha cominciato a fare musica alla fine degli anni ’80  nei locali del Centro Sociale di Brindisi, in quel periodo splendido e fertile vivaio dei gruppi emergenti locali. Giooge è alla sua terza prova discografica, la prima ufficiale.

 

Il nuovo “nine years” propone un sound a metà strada tra rock e canzone d’autore. Un disco intrigante e artigianale, condito da una copertina naif e colorata che sembra uscita dai pensieri di un’adolescente.

La voce sussurrata e declamatoria si incide dentro la nostra memoria con testi in inglese e in italiano mentre la musica ci trascina dentro atmosfere di grande gusto in cui ci piace restare. “nine years” è un bel disco, una scoperta molto interessante.

 

La scorsa estate Giooge ha parteccipato alla 4° edizione di Yeahjasi! Brindisi Pop Fest negli spazi dell’ex Fadda a S.Vito dei Normanni. Giooge è un nome da tenere in mente!

 

I CarneficiRadiazioni Cult Musica Poesia Resistenza segnala la realizzazione del DVD de “I Carnefici”, un progetto del giornalista e scrittore Daniele Biacchesi e dell’illustratore Giulio Peranzoni, attraverso una campagna di crowfunding sulla piattaforma Becrowdy.

Si tratta della prima narrazione animata sulla tecnica LDP. Biacchesi e Peranzoni raccontano alcune delle pagine più drammatiche e oscure della storia italiana contemporanea.

 

Liberamente tratto dal libro omonimo di Daniele Biachesi (Sperling & Kupfer), il progetto, di tipo formativo, è dedicato a tutti gli studenti e a tutti quelli che non intendono mai dimenticare le barbarie della guerra. La colonna sonora è scritta dagli artisti più rappresentativi dell’impegno civile: Gaetano Liguori, Gang, Andrea Signa, Marco Fusi e molti altri.

 

Il DVD, come il libro, è dedicato alla memoria delle vittime delle stragi nazifasciste del 1944 e al giornalista Franco Giustolisi, autore del libro “L’armadio della vergogna”.

 

MARCO GRECO

No Comments