March 6, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì 28 gennaio, in diretta sulla pagina facebook di QuiMesagne alle ore 19.00, continua il Festival del Libro Emergente (#FDLE) con la presentazione del testo “Il Mare Nero dell’Indifferenza” di Liliana Segre, a cura di Giuseppe Civati.

In occasione della Giornata della Memoria rifletteremo sulla testimonianza di Liliana Segre attraverso il saggio di Giuseppe Civati che riprende, con grande cura, le sue parole e i suoi insegnamenti, in occasione della nomina a senatrice a vita da parte del Presidente Mattarella. Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager.

Con Regina Cesta e Cosimo Saracino saranno presenti Giuseppe Civati, l’Assessore ai Servizi Sociali Educativi e Legalità Annamaria Scalera, Diego e Valentino due studenti della Scuola Primaria “P.Borsellino” di Mesagne che con la maestra Marinella Lupoli hanno parlato e discusso della Shoah. Obiettivo dell’incontro è anche quello di dimostrare che con le parole giuste si può parlare ai bambini di un evento drammatico della storia dell’umanità. Alla presentazione online saranno presenti anche due Capi Scout del Gruppo Agesci Mesagne2 e l’Avvocato Nicola Lonoce, esperto di Diritto Internazionale e impegnato da anni nella difesa dei diritti umani.

Il Festival del Libro Emergente è patrocinato dalla Città di Mesagne e dal Teatro Pubblico Pugliese. Main sponsor “La Cantina Sampietrana”e ore 19.00, continua il Festival del Libro Emergente (#FDLE) con la presentazione del testo “Il Mare Nero dell’Indifferenza” di Liliana Segre, a cura di Giuseppe Civati.

In occasione della Giornata della Memoria rifletteremo sulla testimonianza di Liliana Segre attraverso il saggio di Giuseppe Civati che riprende, con grande cura, le sue parole e i suoi insegnamenti, in occasione della nomina a senatrice a vita da parte del Presidente Mattarella. Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager.

Con Regina Cesta e Cosimo Saracino saranno presenti Giuseppe Civati, l’Assessore ai Servizi Sociali Educativi e Legalità Annamaria Scalera, Diego e Valentino due studenti della Scuola Primaria “P. Borsellino” di Mesagne che con la maestra Marinella Lupoli hanno parlato e discusso della Shoah. Obiettivo dell’incontro è anche quello di dimostrare che con le parole giuste si può parlare ai bambini di un evento drammatico della storia dell’umanità. Alla presentazione online saranno presenti anche due Capi Scout del Gruppo Agesci Mesagne2 e l’Avvocato Nicola Lonoce, esperto di Diritto Internazionale e impegnato da anni nella difesa dei diritti umani.

Il Festival del Libro Emergente è patrocinato dalla Città di Mesagne e dal Teatro Pubblico Pugliese. Main sponsor “La Cantina Sampietrana”

No Comments