April 18, 2024

Brundisium.net

Nel quarto di finale valevole per la Final 8 di Coppa Italia l’Enel Basket Brindisi batte Venezia sul parquet del Mediolanum Forum di Assago (Milano) e conquista il diritto ad affrontare la Montepaschi Siena per l’accesso alla finalissima di domenica.

La gara non è stata affatto semplice, ma Brindisi ha rivelato la solita disarmante capacità di demolire gli avversari con una difesa asfissiante che le consente di recuperare palloni su palloni e, da qui, partire per attacchi veloci portatori di punti.

Dopo un avvio terribile (sotto di 11-0 dopo poco più di tre minuti di gioco), l’Enel ha cominciato a recuperare proprio grazie al ritrovato vigore ed alle “mani in faccia” ai giocatori della Reyer. Decisivo si è rivelato l’apporto di tre uomini inizialmente partiti in panchina – Campbell, Todic e Formenti (che poi dovrà uscire per infortunio). Dyson e – soprattutto – Snaer (a tratti illegale!) hanno fatto il resto e Brindisi ha assestato un break eccezionale che ha demolito le certezze iniziali dei veneziane.

Infatti, a cavallo tra gli ultimi minuti del primo quarto e la prima metà del secondo, Brindisi ha operato l’irresistibile parziale di 16-2 che ha consentito a James e compagni di recuperare dal 15-20 al 31-22. Prima del riposo lungo, i biancazzurri hanno dato pan per focaccia alla reazione veneziana ed al termine del secondo quarto il punteggio è stato di 44-35.

In avvio si terzo quarto, Brindisi si è portata a +12 ma Venezia, per qualche minuto, ha trovato la chiave giusta per ridurre parte del divario e giungere a -5 (51-46). Ma come spesso accade quando è in difficoltà, l’Enel ha serrato a chiave la difesa, trovando la forza di distanziare nuovamente l’avversario (58-46). I lagunari, però, non ci stavano proprio a perdere ed alla fine del terzo quarto erano ancora in partita (60-53).

Nell’ultimo periodo di gioco, Venezia ha avuto la forza di ridurre ancora fino a -5 ma Campbell con un’azione da 4 punti l’ha ricacciata indietro (64-56). Con la forza della disperazione e la classe di Taylor e Smith, gli orogranata hanno venduto cara la pella fino alla fine ma l’Enel ha saputo controllare senza eccessivi patemi d’animo e, grazie alle grandissime prestazioni di Campbell e Snaer, alla fine il tabellone segnava 83-70.

 

 

 

Parziali: 16-20, 44-35, 60-53
Brindisi: James 10, Todic 8, Morciano n.e., Formenti 5, Dyson 12, Lewis, Chiotti, Jurtom n.e., Zerini 4, Snaer 27, Leggio n.e., Campbell 17. All. Bucchi
Venezia: Peric, Giachetti, Rosselli 4, Linhart 8, Vitali 9, Taylor 18, Smith 19, Akele, Magro, Johnson 12, Crosariol. All. Markovski
Arbitri: Paternicò, Taurino, Baldini

 

Tutte le gare sono trasmesse in diretta su RaiSport 1 e Gazzetta.it

No Comments