November 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Pesantissime le dichiarazioni rilasciate dall’ex assessore al bilancio D’Errico nei confronti del Sindaco Rossi ed in particolare dell’esponente cittadino del PD Cannalire. “Chiederemo al Prefetto di monitorare sulle attività amministrative ed ai nostri Parlamentari di intervenire presso il Ministero competente perché si faccia luce sulla vicenda”, sostengono gli azzurri.

E tuonano “D’Errico sostiene che ‘i soldi vanno dati a chi ha realmente bisogno e non ai nullafacenti’. Potrebbe apparire un’affermazione anche scontata; peccato che a pronunciarla è stato un ex assessore, membro della Giunta guidata proprio da quel Rossi che si è sempre autoproclamato paladino di legalità, rettitudine e giustezza. E cosa dire della discutibile gestione dei soldi pubblici sottesa nelle affermazioni di D’Errico?! Nel suo comunicato, infatti, egli dichiara la sua volontà nel rivedere l’intera spesa pubblica previo confronto con le parti sociali, ma poi stroncato nel suo intento dal Sindaco Rossi, come nelle peggiori dittature comuniste.

Ed infine, il colpo di scena. D’Errico tira fuori l’asso dalla manica e dichiara che anche l’assessore Borri avrebbe nutrito le medesime perplessità sulla incresciosa vicenda.

Tuttavia, Borri non replica, lasciando intuire la grandezza del bavaglio che il buon Rossi gli ha subito conferito.

E come se la situazione non fosse già abbastanza inquietante, secondo D’Errico, anche il piddino Cannalire, quale esponente del partito di maggioranza al Comune, avrebbe preso parte all’attività della Giunta con metodi altrettanto discutibili, aggirando perfino i suoi stessi assessori e consiglieri.

A questo punto, dopo aver appreso dalle testate giornalistiche le pesantissime dichiarazioni di D’Errico, nell’interesse dei nostri concittadini, vogliamo vederci chiaro. Questa vicenda, ad oggi, risulta troppo dubbia.

 

Coordinamento cittadino Forza Italia Brindisi

No Comments