February 25, 2024

Brundisium.net

“E’ con profonda amarezza che ho appreso dell’uscita dal Nuovo Centro Destra di un’altra persona valida e propositiva come Antonio Andrisano, in disaccordo con metodi e modi di operare e intendere la politica che non possono essere assolutamente condivisibili. Ben venga, infatti, il contributo dei giovani, portatori di nuova linfa ed energie, di entusiasmo e possibilità di rinnovamento e cambiamento vero e non soltanto annunciato. Ma in un partito come il nostro, che ha scelto di non darsi gerarchie predeterminate e vincolanti in attesa della celebrazione del congresso nazionale e dei congressi regionali e provinciali, la regola basilare da seguire – e non solo in questa fase di transizione – dovrebbe essere quella del confronto, del dialogo, della condivisione. Non quella degli strappi e delle forzature, come avvenuto a Francavilla Fontana, dove un gruppo di giovani di Noi Centro/Nuovo Centro Destra hanno incontrato i candidati sindaco (“un incontro organizzato in meno di 24 ore” come da loro stessi spiegato in un comunicato ufficiale) e indicato la loro preferenza, senza alcuna consultazione con altre componenti del partito a livello provinciale e locale, anticipando e condizionando pesantemente una decisione che avrebbe dovuto essere espressa solo dopo l’incontro ufficiale della delegazione, e confondendo l’opinione pubblica in caso di una decisione difforme dalla loro indicazione, quasi come ci fossero due partiti o anime diverse e contrapposte nello stesso partito. Un caos che non possiamo e non dobbiamo permetterci, pena la morte in culla di un partito nato con ben altre ambizioni e aspettative.

Per questo invito tutti a una profonda riflessione su quanto è successo, per tornare all’impostazione e alle premesse iniziali che hanno motivato la nostra adesione e il pieno coinvolgimento nel Nuovo Centro Destra, facendo tutti ma proprio tutti un passo indietro e privilegiando ascolto e partecipazione. La scelta di un candidato sindaco, la persona cioè chiamata a tradurre in realtà progetti e programmi, diventando simbolo e anima di una comunità, è troppo delicata e importante per essere espressa sulla base di slanci emotivi e di preferenze personali, così come altrettanto fondamentali – per arrivare alla scelta finale – sono i programmi e i valori da condividere con gli alleati. E un incontro organizzato frettolosamente non può evidentemente bastare, nonostante le lodevoli intenzioni. Ma di buone intenzioni, si sa, è lastricata anche la strada che porta all’inferno.

Infine, voglio ringraziare con sincero affetto quanti hanno scelto con convinzione ed entusiasmo di aderire – su mia richiesta e sollecitazione –al Nuovo Centro Destra, sposandone il progetto e non per ambizione e tornaconti personali, e se ne sono poi allontanati – spero temporaneamente – perché sconcertati e disorientati dai metodi fin qui seguiti, che quel progetto nei fatti compromettono e negano. Metodi che, se non messi in discussione e sconfessati, inducono anche in me una doverosa e opportuna riflessione”.

 

COMUNICATO STAMPA MAURIZIO FRIOLO – CAPOGRUPPO NCD ALLA REGIONE PUGLIA

No Comments