July 22, 2024

Brundisium.net

Pubblicato il bando relativo all’intervento 6.3 – 6.4, volto a sostenere nuove attività imprenditoriali oppure le imprese esistenti legate al settore dell’artigianato, del commercio e dei servizi.

Il bando prevede due differenti tipologie di sostegno:
– un premio per l’avviamento, Intervento 6.3
– un aiuto in conto capitale per lo sviluppo aziendale, Intervento 6.4

Possono partecipare a questo bando agricoltori che intendono diversificare la propria attività avviando nuove attività extra-agricole, i coadiuvanti familiari degli agricoltori, micro-imprese e piccole imprese, oltre a persone fisiche che intendono avviare attività extra agricole.

Il finanziamento può essere richiesto per lo svolgimento di attività economiche extra-agricole, riferite ai settori
– dell’artigianato, come nel caso della lavorazione della ceramica, ferro battuto, legno d’ulivo, giunco, pietra locale, cartapesta, oggettistica, tessitura, ecc;
– del commercio, riguardante le produzioni tradizionali e tipiche del territorio di riferimento, compreso anche il commercio “elettronico”;
– dei servizi, legati ai servizi alla persona, manutenzione del verde.

Per lo sviluppo aziendale la spesa massima ammissibile a contributo è di € 60.000,00 per singolo progetto (con un contributo pubblico pari al 50%).

Sono ammissibili i costi per la ristrutturazione ed ammodernamento di beni immobili necessari per lo svolgimento delle attività, per modesti ampliamenti, nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei fabbricati, per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari, a volumi tecnici e per l’eliminazione delle barriere architettoniche, per la sistemazione delle aree esterne e per l’acquisto di arredi e di attrezzature che interessano l’attività, per l’acquisto o sviluppo di hardware, software e sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore, marchi commerciali, creazione di Brand Identity e marchi registrati, realizzazione di siti internet, e-commerce, con l’esclusione dei costi di gestione, per l’acquisto di vetrine mobili, o carrelli auto-negozio trainabili, carretti a pedali o elettrici e piccoli mezzi di locomozione motorizzati, anche a rimorchio, quali per esempio veicoli street food o auto-negozi anche coibentati, per la commercializzazione e promozione dei prodotti artigianali e per la degustazione delle produzioni agroalimentari, così come per le spese generali compresi onorari di consulenti e professionisti, nel limite massimo del 10% degli investimenti.

Per l’avviamento è previsto un premio di € 15.000,00 (con un contributo pubblico del 100%). Trattandosi di un aiuto forfettario, non è necessaria la rendicontazione delle spese.

 

Tutti i dettagli, i requisiti e le modalità di partecipazione sono contenuti nel testo (e allegati) dell’Avviso pubblicato sul sito www.galaltosalento2020.it (sezione Avvisi Pubblici).

Lo staff del GAL resta a disposizione degli interessati per fornire informazioni e assistenza al territorio sui bandi attivi contattando gli uffici via mail info@galaltosalento2020.it e attraverso i canali ufficiali social.

No Comments