November 24, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il Rotary Club Brindisi Valesio, venerdì 20 settembre ha organizzato, presso il Castello Dentice di Frasso di Carovigno, un importante incontro dedicato alla tutela della natura e delle risorse boschive brindisine.

La Presidente del Rotary Club Brindisi Valesio, prof.ssa Silvana Libardo, con questo convegno ha voluto evidenziare una delle linee guida del suo anno rotariano: le giovani generazioni e l’importanza della scuola, da sempre luogo in cui i cittadini di domani vengono formati e guidati nella conoscenza di tutto quello che li circonda.

Il convegno ha avuto dei relatori di prestigio: il Direttore dell’ARPA di Brindisi e del Centro Regionale Aria, dott.ssa Anna D’Agnano, la dott.ssa Liliana Zambotti, UBN-Unione Bolognese Naturalisti, giurista e autrice di numerosi saggi sulla natura e sull’ambiente e il dott.re Giovanni Russo, Capo Settore Forestale del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano.

Destinatari dell’evento sono stati gli studenti del Liceo Linguistico Ettore Palumbo, Liceo Scientifico Enrico Fermi, Istituto Industriale e Liceo delle Scienze Applicate Ettore Majorana.

 

L’apertura dei lavori è stata curata dalla dott.ssa Anna Cinti, Presidente dell’Associazione “Le Colonne” la quale, rivolgendosi agli studenti ha sottolineato l’importanza della cultura. Studiare è importante, perché consente di ampliare le proprie conoscenze. Senza competenze e quindi senza conoscenza, sarà sempre più difficile inserirsi nella società e nel mondo del lavoro. L’intervento della dott.ssa Liliana Zambotti “ l’educazione naturalistica per la protezione della natura e del paesaggio” ha sottolineato come le tematiche ambientali siano cruciali per il futuro del Pianeta illustrando il pensiero di studiosi naturalisti che dalla terra di Puglia lamentavano, sin dall’inizio dell’Ottocento, i gravi danni all’equilibrio biologico causato in particolare dalla deforestazione selvaggia. Il dott.re Giovanni Russo nel suo intervento ha, invece, approfondito la tematica “ Le peculiarità fioristiche e vegetazioni dei boschi della provincia di Brindisi”. Durante il suo intervento ha mostrato interessanti cartografie, da lui stesso elaborate, sulle modificazioni del territorio pugliese e brindisino preesistente al vasto disboscamento.

 

L’ intervento della dott.ssa Anna D’Agnano ha posto l’attenzione su “ La tutela delle risorse naturali e delle aree protette” esortando i giovani a conoscere le Istituzioni Pubbliche che operano e tutelano l’ambiente e la natura sul territorio locale ed iniziare, con queste, un dialogo proficuo e costruttivo.

 

Durante il convegno alcuni studenti hanno mostrato dei disegni, da loro effettuati, aventi come protagonista la flora e la fauna del nostro splendido territorio.
Gli studenti si sono impegnati, anche, a realizzare , successivamente, degli elaborati sulle tematiche affrontate nella conferenza.
L’educazione ambientale assume un ruolo prioritario all’interno delle aule scolastiche.
Insegnare ai giovani – afferma la prof.ssa Libardo- il rispetto per l’ambiente nei gesti quotidiani della vita, la distinzione fra energie rinnovabili e non rinnovabili, le cause dell’inquinamento ambientali diventano una risorsa imprescindibile per poter formare dei cittadini consapevoli e in grado di agire, un domani, per il bene della comunità.

“I differenti fenomeni di degrado ambientale e le calamità naturali, che purtroppo non raramente la cronaca registra, ci richiamano l’urgenza del rispetto dovuto alla natura, recuperando e valorizzando, nella vita di ogni giorno, un corretto rapporto con l’ambiente”. ( Papa Benedetto XVI)

 

Dott.ssa Mimma Piliego
Addetto Stampa Rotary Club Brindisi Valesio

No Comments