June 17, 2024

Brundisium.net

Potenza (3-5-2): Gasparini; Verrengia, Sbraga, Gyamfi, Hadziosmanovic, Laaribi, Preziosi (9’st Porcino), Saporiti (44’st Steffè), Volpe (9’st. Mata), Caturano (34’st Galliano) , Di Grazia (9’st Asencio). All. Colombo.

Brindisi (4-2-3-1): Saio,Valenti, Gorzelewski, Bizzotto, Monti (st.37’Nicolao), Malaccari (st.37’Marras) , Cancelli (14’ st.Petrucci), Marras, Golfo, De Angelis (14’ Lombardi), Albertini (24’st. Moretti), Bunino. All. Danucci

Arbitro: Di Francesco di Ostia Lido

Reti: all’11 st’ Volpe; al 39’ st Bizzotto; al 48’st. Gagliano.

Note: Spettatori paganti 4265 (500 ospiti). Ammoniti: Prezioso, Saporiti, Laaribi, Albertini, Gorzelewski. Angoli 8-2 per il Potenza.

Brindisi beffato in pieno recupero dopo una partita con pochi sussulti.
E’ questo l’amaro resoconto del ritorno del Brindisi in terza serie dopo ben 33 anni di assenza davanti a circa 500 tifosi in trasferta ed una buona fetta della città incollata ai teleschermi della paytv.

Il Brindisi, grazie ad un colpo di testa perentorio di Bizzotto era riuscito ad agguantare il pareggio dopo la rete (irregolare) di Volpe che era stato lesto e furbo ad avventarsi sulla respinta di Saio al rigore battuto da Caturano. Mancavano soltanto cinque minuti al 90′. Ma al terzo di recupero, il neo entrato Galliano – lasciato colpevolmente tranquillo dalla difesa biancazzurra in piena area di rigore- ha trovato tutto il tempo per stoppare, fintare e girare in rete la palla che vale tre punti per i lucani e zero per i pugliesi.

Il Brindisi ha disputato una partita senza infamia e senza gloria. Una gara equilibrata ed attenta al cospetto di una squadra che, nei primi 60 minuti, è sembrata più quadrata ed esperta. I rossoblu hanno tenuto in mano il pallino del gioco guidati dalla Laribi e Di Grazia ma il Brindisi si è sempre difeso con ordine, con un baricentro basso che ha tenuto Bunino avulso completamente dal gioco.
Nell’ultima fase del tempo ci prova Caturano per due volte ma le sue conclusioni finiscono fuori.
Il Brindisi si fa vedere soltanto ad inizio ripresa con una bella azione di De Angelis; Bunino, però, non trova lo spazio giusto per impensierire Gasparini. Al 54’ Di Grazia serve in area di rigore Saporiti che è atterrato da Monti. E’ rigore. Batte Caturano, Saio ribatte, ma Volpe – entrato in area di rigore prima della battuta del compagno – mette la palla in rete.

Dopo la rete, il Brindisi accelera alla ricerca del pareggio. Danucci inserisce Nicolao e Marras per Conti e Malaccari ed il pareggio arriva su azione di calcio d’angolo, con Bizzotto bravo a spedire di testa alle spalle del primo difensore di casa. La gara sembra in discesa per il Brindisi che appare poter forzare per i tre punti ma al terzo dei sei minuti di recupero Hadziosmanovic crossa al centro dell’area, Galliano di spalle alla porta ha tutto il tempo di controllare, girarsi e trafiggere Saio.

E’ il risultato finale. Peccato.

No Comments