June 19, 2024

Brundisium.net

E’ un momento storico per il Taekwondo italiano. Per la prima volta, sono state introdotte le sessioni per l’esame di passaggio al 9° AN. Questa è una nuova opportunità per i maestri con il grado di 8° DAN per dimostrare e confermare la loro passione e dedizione al Taekwondo.

Gli esami si sono svolti a Formia (LT) giorno 30 Settembre u.s durante il corso di aggiornamento per Maestri, ai candidati per partecipare agli esami, sono stati richiesti alcuni requisiti specifici: avere almeno 51 anni nell’anno in cui si svolge l’esame, essere in possesso del grado di 8° DAN con almeno 8 anni di permanenza nello stesso.

L’esame è stato suddiviso in diverse sezioni. I candidati come prima prova, hanno eseguito le forme (CHONKWON + HANSOO + 1 forma a scelta). Subito dopo, discusso una tesina teorico-didattica presentando delle riflessioni sul Taekwondo e sulle proprie esperienze vissute e curriculum vitae nel Taekwondo. Infine, hanno effettuato una serie di prove di rottura, dove hanno dimostrato la loro forza e precisione.

Questo nuovo traguardo ha rappresentato un riconoscimento del duro lavoro di tutti quei Maestri che hanno dedicato una vita a questa meravigliosa disciplina sportiva nonché sport OLIMPICO.

Per gli esami di 9° DAN, si sono presentati in quattro, e tra questi oltre al Maestro Spinelli, c’erano i maestri: Tricoli L.; Parisella L. e Marchione R., tutti hanno superato brillantemente tutte le prove richieste.

In attività da circa 49 anni, Spinelli è uno dei massimi esponenti della divulgazione del Taekwondo in Puglia, da sempre attivo sul territorio di Brindisi (negli anni precedenti a Tuturano), ha formato intere generazioni di atleti elevando il Taekwondo brindisino ad innumerevoli successi di rilievo nazionale ed internazionale. Lui non è solo un tecnico stimato dai colleghi e atleti, con un brillante passato di arbitro nazionale abbandonato per dedicarsi anima e corpo all’allenamento dei propri atleti, ma anche un fervente promotore del Taekwondo e grande atleta. La sua storia e il suo contributo, riconosciuti dai massimi Dirigenti della FITA (Federazione Italiana Taekwondo), gli sono valsi e ricevere molti attestati ed onorificenze.

No Comments