April 13, 2024

Brundisium.net

Brain Dinamo Brindisi – Angri Pallacanestro 77- 84 (20-24, 20-28, 19-23, 18-9)
Dinamo Brindisi: Greco 5, Epifani 2, Drammeh 20, Buttiglione 2, Musa 22, Aloisio n.e., Procopio 8, Pulli 4, Brunetti 14, Guadalupi n.e., Calcagni n.e., Mazzeo n.e. All. Cristofaro, Ass. Lozito e Puce
Angri: Pagliaro n.e., Izzo 21, Globys n.e., Granata 9, Ruggiero 9, Montella n.e., Caloia 8, Iannicelli 6, Bonanni 7, Desiderio n.e., Taddeo 16, Jelic 8. All. Chiavazzo
Arbitri: Schena Cosimo di Castellanata Grotta (TA) e Marseglia Eros di Mesagne (BR)

Appuntamento con la vittoria rimandato per la Brain Dinamo Brindisi che esce sconfitta dal confronto con l’Angri Pallacanestro con il punteggio finale di 77-84. Una prima parte di gara equilibrata poi, nel secondo tempo, i viaggianti prendono un buon margine di vantaggio e resistono al tentativo di recupero dei ragazzi di coach Cristofaro.
Prima della palla a due tutti in piedi nel PalaZumbo per decretare un lungo e caloroso saluto ad Antonio Caloia, protagonista degli ultimi due vittoriosi campionati della Dinamo.
Nelle battute inziali Drammeh, per i padroni di casa, tiene in equilibrio il punteggio mentre dall’altra parte l’ex di turno Vincenzo Taddeo e Bonanni segnano canestri importanti. Sul finire di tempo l’Angri allunga sino al 20-24 concludendo una prima frazione molto bella e combattuta.
Nel secondo periodo gli ospiti spingono sull’acceleratore e si portano avanti di 9 lunghezze. La Dinamo risponde affidandosi alla vena realizzativa del solito Drammeh e Brunetti e mette il naso avanti sul 36-34 con un canestro di Musa. Angri risponde con grande veemenza portando il vantaggio in doppia cifra grazie ai canestri dei vari Granata, Jelic, Ruggiero ed Izzo ed andando al riposo lungo sul 40-52.
Non cambia la musica nella ripresa con Angri padrona del campo che prende il largo sino a raggiungere il +22 (50-72) grazie ad una buona circolazione di palla ed alle alte percentuali al tiro da fuori e da sotto. Pulli e Musa non ci stanno e provano a ricucire il gap mandano le squadre all’ultimo riposo con il tabellone che segna 59-75.
Nell’ultimo periodo la Dinamo prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Coach Cristofaro ordina il pressing a tutto campo e si affida ai giovanissimi Greco e Buttiglione per provare a mettere qualche sassolino di sabbia nei meccanismi dei ragazzi di coach Chiavazzo. La Dinamo si porta sul – 7 e sciupa alcune occasioni per riaprire completamente il match. Nei minuti finali Angri gestisce con calma i possessi e la rimonta dei padroni di casa non riesce. Angri vince per 77-84 conquistando la terza vittoria consecutiva in altrettante gare mentre la Brain si lecca le ferite ma con la testa già alla prossima delicata trasferta di domenica prossima a Molfetta, capolista con insieme proprio ad Angri e Corato.

Ufficio Comunicazione Brain Dinamo Brindisi

No Comments