February 25, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Parziali: 21-15, 46-30, 62-53, 85-68
Dolomiti Enegia Trento: Franke, Sutton 16, Silins 10, Czumbel, Forray 14, Fiaccadori 3, Gutierrez, Gomes, Doneda, Hogue 4, Lechthaler, Shields 22, Coach: Buscaglia.
Happy Casa Brindisi: Suggs 8, Tepic 2, Smith 13, Mesicek 5, Cardillo 1, Sirakov n.e., Moore 10, Iannuzzi 6, Donzelli n.e., Lydeka, 9, Giuri 14. Coach: Vitucci

La New Basket Brindisi non riesce a sovvertire il pronostico e torna sconfitta dalla gara contro la Dolomiti Energia Trento, una delle squadre più in forma del campionato.

Contro Shields e compagni, i ragazzi di Vitucci non demeritano anche se non riescono mai a rientrare in partita dopo il terribile 10-0 iniziale.

Brindisi ci prova in tutti i modi, confidando su un Giuri in serata positiva al tiro dalla lunga distanza (4/6) e su uno Smith indomito in difesa, ma la squadra di Buscaglia è un osso troppo duro e mantiene al concentrazione per tutti i 40 minuti.

Il passivo finale (-17) è bugiardo per quanto visto sul parquet di gioco dopo l’infausto avvio di gara ma ci sta tutto dal momento che Brindisi non ha mai saputo capitalizzare le azioni offensive che l’avrebbero fatta rientrare in partita.

La sconfitta, largamente preventivata, pesa non più di tanto considerata la battuta di arresto interna di Capo d’Orlando. Proprio contro i siciliani, domenica prossima la Happy Casa avrà il match point salvezza: vincere vorrà dire salvezza matematica con ben quattro giornate di anticipo. Un risultato che consentirà alla piccola Brindisi di essere ancora tra i giganti del basket. E scusate per poco.

No Comments