April 15, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

HAPPY CASA BRINDISI-UMANA REYER VENEZIA 77-89 (21-25, 36-34, 54-67, 77-89)

HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 9 (4/5, 5 r.), Zanelli (0/2, 0/1, 3 r.), Harrison 23 (4/7, 3/6, 1 r.), Gaspardo 2 (1/3, 0/2, 3 r.), Thompson 17 (3/9, 2/5, 7 r.), Cattapan ne, Udom 8 (4/6, 0/3, 6 r.), Bell 3 (1/6 da tre, 2 r.), Willis 3 (0/4, 3 r.), Perkins 9 (3/6, 0/1, 8 r.), Visconti 3 (0/1, 1/3), Guido ne. All.: Vitucci.

UMANA REYER VENEZIA: Casarin ne, Stone 3 (1/3 da tre, 6 r.), Bramos 20 (1/1, 6/10, 6 r.), Tonut 14 (4/9, 2/5, 7 r.), Daye 18 (6/13, 1/7, 3 r.), De Nicolao 15 (3/3, 3/6, 1 r.), Campogrande (0/2, 2 r.), Vidmar 2 (1/2, 1 r.), Clark 14 (4/6, 2/2, 3 r.), D’Ercole ne, Cerella, Watt 15 (5/10, 3 r.). All.: De Raffaele.

ARBITRI: Michele ROSSI – Lorenzo BALDINI – Martino GALASSO.
NOTE – Tiri liberi: Brindisi 18/23, Venezia 5/10. Perc. tiro: Brindisi 26/70 (7/27 da tre, ro 16, rd 29), Venezia 34/66 (16/33 da tre, ro 7, rd 29). Fallo tecnico: coach Vitucci (B) al 17’ (31-32), Watt (V) al 37’ (70-85).

 

 

La legge della Reyer Venezia si impone al PalaPentassuglia di Brindisi, cogliendo il terzo successo di fila e la quarta vittoria negli ultimi cinque incontri di campionato. Happy Casa rimane a quota 20 punti in classifica (con il match di Varese da recuperare) raggiunta dalla Virtus Bologna al secondo posto in classifica in attesa della Dinamo Sassari.

Umana Reyer parte con il piede sull’acceleratore ma la Happy Casa reagisce con veemenza facendo fruttare un secondo periodo di ottima fattura difensiva (15-9 il parziale). Il break di 11-0 guidato da Thompson (17 punti, 7 rimbalzi e 4 assist) permette alla squadra di coach Vitucci di guidare 36-34 il match all’intervallo. Cambia la musica al rientro in campo nel terzo quarto, risultato decisivo ai fini del risultato finale. Venezia spolvera un 78% dal campo mettendo a segno una sequela di triple mortifere da oltre l’arco: Stone, Tonut, De Nicolao e l’MVP di giornata Bramos (20 punti e 6/10 da tre) mettono a ferro e fuoco la difesa brindisina. I padroni di casa scivolano fino al massimo svantaggio di -17 (58-75) e provano a rimanere a galla con la forza fisica e determinazione di Udom (8 punti, 6 rimbalzi in 23 minuti) e di Krubally partito in starting five (9 punti e 3 rimbalzi in 18 minuti). Dal 66-76 a 5 minuti dalla fine il divario è troppo ampio da colmare a dispetto di uno stato fisico non al meglio della condizione. La percentuale dalla distanza di Venezia (48% con 16/33 al tiro) le permette di condurre in porto con merito la partita. Classica prestazione dell’ex per Wes Clark, al debutto in orogranata, autore di 14 punti realizzati nella seconda parte di gara con 6/8 dal campo.

Nel prossimo weekend di campionato la Happy Casa sconterà il turno di riposo dovuto all’esclusione della Virtus Roma. Si ritorna in campo mercoledì 27 gennaio in casa contro gli spagnoli del San Pablo Burgos per l’ultimo turno di regular season BCL. Palla a due ore 20:30 al PalaPentassuglia.

 

 

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi

No Comments