July 15, 2024

Brundisium.net

Neanche il tempo di festeggiare in piazza la sua elezione e di rilasciare dichiarazioni annunciando i primi impegni da primo cittadino ed ecco che il neo sindaco Pino Marchionna dà vita alla prima iniziativa che meriterà i dovuti approfondimenti, anche in sedi differenti da quella politica. Pure in questo caso, la vicenda è collegata alla sua funzione di amministratore unico della società Santa Teresa spa.
Pochi minuti prima di rassegnare le dimissioni da amministratore unico della stessa società Santa Teresa spa nelle mani del Presidente della Provincia Toni Matarrelli, il dott. Marchionna ha pensato bene di sottoscrivere – con tanto di data 30 maggio 2023 – alcune lettere ufficiali con cui è stato comunicato ai lavoratori interessati un avanzamento di livello del CCNL.
Il tutto, ovviamente, anche con un aumento di stipendio mensile.
Queste “promozioni” sono retrodatate all’1 aprile 2023, ma la lettera – come si evince – porta proprio la data del 30 maggio 2023, cioè quando l’elezione dell’amministratore unico sindaco di Brindisi era stata già sancita (vedi sito internet del Comune di Brindisi, della Prefettura e del Ministero dell’Interno).
Il che rappresenta un fatto gravissimo che diventa ancora più tale se risponde al vero che tra i beneficiari di tali avanzamenti di carriera ci sono anche persone che hanno sostenuto la campagna elettorale proprio al fianco di Marchionna (vedi ampia documentazione fotografica presente sui social).
Nelle prossime ore, in ogni caso, chiederò un accesso agli atti alla Provincia di Brindisi per avere certezza anche di quanto appena affermato.
Resta la gravità di un episodio che crea una macchia ancora prima dell’insediamento del nuovo sindaco e della nuova Amministrazione. Il tutto, ovviamente, al netto da altre conseguenze che esulano dalla sfera politica.

Lino Luperti

No Comments