October 4, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Fabiano Ventruto, cestista di Brindisi, Lecce e Mesagne, è deceduto ieri sera all’Ospedale Perrino di Brindisi all’età di soli 31 anni.

Da circa un anno aveva scoperto di soffrire di una grave malattia che ha affrontato con tenacia, coraggio e grande discrezione.

Fabiano, ala di 2.30, fratello di Cristiano – anch’egli cestista – ha calcato i parquet della Puglia fino allo scorso anno, per poi dedicarsi completamente ad affrontare la partita più terribile della sua vita, l’unica da cui è uscito completamente sconfitto pur lottando come sempre fino alla fine.

Ragazzo simpaticissimo, intelligente ed umile lascia un vuoto incolmabile tra i suoi tanti amici e tra chi l’ha soltanto conosciuto come atleta e come ragazzo affabile.

Al fratello Fabiano ed a tutta la famiglia vanno le più sentite condoglianze delle Radazione di Brundisium.net

Sin da ieri sera le timeline di Facebook dei brindisini sono di messaggi di ricordo di tante persone che, commosse, lo ricordano.

Questi alcuni dei tanti messaggi:

Marino Petrelli:E in un attimo non ci sei più… ciao Fabiano!”

Carlo Faccini:Che cavolo, no non è giusto non si può , non ho parole che tristissima notizia ….. ciao Fabiano

Alberto Guadalupi:Certe notizie……. Non ci sono parole …. Rip compa’!!!

Elisabetta Martinese:La conseguenza naturale della vita è la morte. ….ma a 31 anni di naturale non c’è nulla!!!

Alba Bruno:Un dolore grande…immenso…ciao Fabiano

Andrea Tundo:Hai lottato anche questa volta con il sangue agli occhi. Ciao compà!

Davide Rizzo:Per come hai affrontato la tua malattia ,per la forza e lo spirito con cui hai lottato ,tu non meritavi questo….ciao Fabia’

Gianvito Guadalupi:Faceva parte di quella squadra che io definivo la mandria di pazzi. Fabiano, Giovanni Sardano Ruben Benigno, Marco Giuri, Sergio Corliano’, Luca Cordella, Andrea Achille Zingarelli ecc. ecc. Un gruppo formidabile dove trionfava la sua simpatia, lui era il piu’ pazzo di tutti…..Che tristezza questa sera…..”

Claudio Bomba Bonaccorsi:Anche se brevemente ci siamo conosciuti anche grazie all’amico Giovanni Sardano e di te ricordo ancora il sorriso, l’umiltà e la simpatia….che la terra ti sia lieve Fabiano…..”

Angelo De Girolamo:ricordo come fosse ieri, tu e Giovanni Sardano, venivate a chiamarmi per giocare al villaggio…ero il più piccolo e mi avete aiutato a crescere in tutti i sensi…grazie per la tua amicizia avrò sempre un buon ricordo…ciao Fabiano R.I.P.

Gianluca Quarta:Quando ho conosciuto Fabiano Ventruto per la prima volta era un bambino. Io, coetaneo di Cristiano Ventruto ed amico da una vita, spesso come fanno “i grandi” con i più piccoli ci divertivamo a scherzare i fratelli minori. E’ cresciuto questo fratello, è diventato un uomo ed una persona con un carattere forte ed un cuore grandissimo, probabilmente ereditato da un padre che la vita l’ha vissuta intensamente e che ha saputo trasmettere ad i propri figli quei valori essenziali che poi li hanno resi grandi in tutto ciò che hanno fatto. Purtroppo, amico mio ho saputo solo in questo momento che ora stai davvero meglio. Meglio, si, tu che la vita l’hai voluta e l’hai trattenuta fino all’ultimo istante in modo tenace, forte. Tu che per questa vita, momentaneamente terrena hai dimostrato di non temere quello che sarebbe potuto accadere. Sei stato una persona eccezionale. Sono sicuro che adesso, liberato dai dolori terreni potrai finalmente ricominciare a volare ed a danzare come hai sempre fatto in quello sport che ti ha reso grande regalando a chi ti guardava dei momenti da sogno. Lassù, saluta anche il mio Papà. In questo istante, se pur triste ed atroce nel sapere di non averti qui con noi voglio vivere nella gioia e nella speranza che prima o ci poi ci rincontreremo tutti.

Giuseppe Mazzone:Scelgo il silenzio e un sorriso come migliore ricordo! Ciao compà.

Giuliano Tramacere:ti ricorderò amico mio…col sorriso!!

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com