October 31, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Quando sei debole, povero e non sai camminare sulle tue gambe alla fine ti può essere imposto di tutto per fare un po’ di economia.
L’inettitudine di anni e l’assoluta mancanza di programmazione hanno condotto il nostro porto a cercare soluzioni di emergenza per salvare quello che doveva essere il nostro futuro.
Anche a tali imperfette soluzioni abbiamo dimostrato la nostra atavica inedia e diffidenza.

 

Ormai inadeguati al traffico passeggeri ed alla logistica, restiamo il porto pugliese del carbone e degli idrocarburi in un disegno più ampio che ci vede solo a “vocazione” industriale, mentre in Puglia altri investono in piatteforme logistiche e scali passeggeri.

In questa situazione non ci sorprende la richiesta di Arcelor-Mittal. Certamente fa bene la Comunità e la Politica brindisina ad interporre un netto rifiuto.

 

Ma questo non basta, è ora il momento di abbandonare gli sterili proclami su ciò che si vuole essere e cominciare a fare passi concreti verso una programmazione seria, che restituisca la dignità ad uno dei porti più sicuri del Mediterraneo, altrimenti continueremo ad essere ciò che gli altri vorranno.

 

MOVIMENTO CINQUE STELLE BRINDISI

No Comments