March 2, 2024

Brundisium.net

Il Movimento 5 stelle di Brindisi, ed i suoi Consiglieri Comunali Roberto Fusco e Pierpaolo Strippoli hanno fortemente sostenuto l’approvazione nel Consiglio Comunale del 28.11.2023 della mozione contenente la richiesta di avere il porto di Brindisi una propria autonoma Autorità Portuale, al pari di Taranto.

Brindisi, come Taranto, sono porti storici ed importanti, e meritano una gestione autonoma, soprattutto in un momento in cui, anche a seguito delle determinazioni di ENEL riguardo alla Centrale energetica di Cerano, sta per mutare l’intero panorama dello sviluppo industriale della città e del porto medesimo, sino ad oggi asservito – e condizionato nei suoi introiti – dallo scarico del carbone. Brindisi vuole avere una propria autonoma voce cu quale debba essere il proprio futuro sviluppo economico, con un porto polifunzionale e non asservito totalmente alle logiche del carbone e di una industria appartenente al passato, che, come anche il deposito costiero di Edison, non ha più futuro.

In tale importantissimo momento storico, quindi, è determinante che i Cittadini di Brindisi possano far sentire la propria voce e determinare le scelte da cui dipenderà il futuro loro e dei loro figli e delle generazioni che verranno.
L’attuale sistema di sviluppo industriale è in buona parte in declino, perché appartenenti a logiche di mercato di 40 o di 50 anni addietro, che va totalmente ripensato.

E notizia di oggi che la multinazionale IKEA entra nel capitale sociale in partnership con ENEL GREEN POWER per la realizzazione della GIGA FACTORY di Catania per la produzione di pannelli e di altro materiale necessario per le produzioni green.

A Brindisi invece si continua ad immaginare ancora il porto come luogo asservito ad una vecchia economica, come il progetto EDISON dimostra.
Per tale ragione, in questo particolare momento storico, è stata importantissima l’approvazione della detta mozione da parte dell’intero Consiglio Comunale (con un solo astenuto), in segno di rivendicazione del ruolo decisivo che vuole avere la Comunità dei cittadini di Brindisi nelle scelte riguardanti il loro futuro.

Il sistema portuale e logistico può e deve essere un fondamentale contributore alla ripresa economica del Paese; Il sistema portuale e logistico può e deve essere uno strumento attivo di politica euro- mediterranea; Il sistema portuale e logistico può e deve essere un architrave della politica di coesione e della crescita del Mezzogiorno; Il sistema portuale e logistico può e deve essere garanzia e motore della promozione della sostenibilità.

Il vecchio sistema economico oramai in declino ha mandato tutti i giovani fuori e lontani dalla città di Brindisi.
Delineiamo un nuovo sistema economico green e tecnologicamente avanzato che faccia ritornare i giovani in città ed assicuri a tutti i cittadini prospettive di reddito e qualità della vita adeguate.

 

Movimento 5 Stelle Brindisi

No Comments