July 13, 2024

Brundisium.net

Nella serata di ieri, la Polizia Locale di Brindisi ha notificato il provvedimento amministrativo di sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande svolta presso l’esercizio commerciale denominato “La Plaza”, uno dei più frequentati locali del centro di Brindisi.

Il provvedimento è stato emesso con Ordinanza Dirigenziale del SUAP del Comune di Brindisi, ha validità di 7 giorni dalla notifica del provvedimento ed è stato assunto su richiesta della Divisione Polizia Amministrativa e di Sicurezza della Questura di Brindisi “per abuso del titolo ex art. 10 del Tulps”.

Tutto ha origine nell’ambito delle attività di controllo disposte dal Questore di Brindisi Annino Gargano, anche in conseguenza di numerosi esposti sul disturbo della quiete pubblica presentati da residenti nel centro storico di Brindisi.

Il titolare dell’attività è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per fatti/reato commessi fino a notte inoltrata a Brindisi alla fine del mese di giugno.
A suo carico erano state elevate anche due contestazioni di illecito amministrativo per aver superato i limiti acustici previsti dall’art. 3 della L.R. Puglia del 2002 n.3 e per immissioni sonore esterne oltre l’orario consentito dalla stessa legge regionale.

Come si ricorderà “La Plaza” era stato al centro di polemiche nello scorso mese di Giugno quando, dopo un lancio di uova da un condominio che ha colpito clienti ed operatori del locale, il titolare aveva risposto postando sui social un video con alcuni comportamenti di disturbo della quiete pubblica.

Nei prossimi giorni la Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Brindisi pianificherà ulteriori attività di controllo ed accesso presso altri esercizi pubblici sia nella città di Brindisi che nella provincia.
Non è esclusa l’adozione di analoghi provvedimenti nei confronti di altri esercizi commerciali.

No Comments