August 15, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

 

Si conclude in parità sul 24-24 il match clou della 23^ giornata della Serie A Beretta, con Junior Fasano e Sassari che si dividono la posta in palio al termine di un match vibrante ed equilibrato per tutto l’arco dei 60’.
Parte meglio la formazione ospite, che si porta sullo 0-2 nei frangenti iniziali per poi essere prontamente raggiunta sul 2-2 dalla formazione biancazzurra, con le due squadre che di fatto restano costantemente a contatto per l’intera prima frazione. Sugli scudi tra i fasanesi Davide Notarangelo ed Emiliano Franceschetti, che trascinano i propri compagni unitamente alla bolgia della palestra Zizzi, fiaccata esclusivamente dall’incisività sul fronte offensivo ospite di Cherubin Tabanguet. Al 28’ il Sassari torna sul +2 (11-13), la Junior impatta allo scadere (13-13 all’intervallo) e di slancio stacca la compagine sarda in avvio di ripresa, portandosi sul 20-16 del 42’. Il solco sembra importante, ma, complice anche una serie di ingenuità da parte dei locali, Brzic e compagni piazzano un break di 4-0 agguantando il 20-20 e dando il via ad un finale senza ne vincitori ne vinti. Nessuno dei due team riusciva infatti nelle fasi conclusive a piazzare il colpo del KO, con il match che si conclude così sul 24-24, punteggio che lascia la Junior in testa alla classifica, ma in coabitazione con il Conversano, ed il Sassari quasi certo di un piazzamento nella griglia Play-Off (già matematico per il gruppo capitanato da Flavio Messina).
Tra festività pasquali ed impegni della Nazionale, è di nuovo tempo di fermarsi per la Serie A Beretta, che riprenderà il 23 aprile con il club presieduto da Francesco Renna ospite del Cassano Magnago.
“C’è rammarico per gli errori evitabili che hanno permesso al Sassari di rientrare nel nostro miglior momento, quando avevamo costruito un vantaggio importante grazie ad una buona difesa – dichiara il tecnico biancazzurro Francesco Ancona –ma il risultato ci sta considerando l’andamento generale dell’incontro. Siamo comunque ancora padroni del nostro destino in questo finale apertissimo, ed ora, dopo l’ennesima pausa di questo periodo privo di continuità, testa esclusivamente al Cassano Magnago, squadra che ha dimostrato poter insidiare chiunque”.

 

Junior Fasano-Sassari 24-24 (13-13 p.t.)
Junior Fasano: Sibilio, Grassi, Angiolini 4, Angeloni, Boggia, Sperti 5, Pugliese, Notarangelo 5, Messina, Fovio, Franceschetti 4, Vinci, Beharevic, Stabellini 2, Pinto 1, Jarlstam 3. All.: Francesco Ancona.
Sassari: Spanu, Pereira 1, Nardin 3, Bargelli, Querin 3, Delogu, Halilkovic 3, Bomboi, Bardi, Sampaolo, Bronzo 2, Mbaye, Brzic 3, Tabanguet 9. All.: Luigi Passino.
Arbitri: Dionisi-Maccarone

Risultati 10^ giornata di ritorno:
Siracusa-Cassano Magnago 23-23, Bolzano-Carpi 29-26, Trieste-Rubiera 26-17, Appiano-Bressanone 30-35, Junior Fasano-Sassari 24-24, Pressano-Conversano 26-35. Ha riposato il Merano.

Classifica:
Conversano e Junior Fasano 36, Sassari e Bressanone* 32, Pressano 27, Merano e Bolzano 21, Cassano Magnago* 20, Trieste 17, Appiano 13, Carpi 9, Rubiera 7, Siracusa* 3. *Riposo non effettuato (una gara in più).

Prossimo turno (23 aprile):
Cassano Magnago-Junior Fasano (16.30), Sassari-Bolzano, Carpi-Trieste, Rubiera-Pressano, Conversano-Appiano, Bressanone-Merano. Riposerà il Siracusa.

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com