February 21, 2024

Brundisium.net

Sesta giornata  domenica 13 luglio del Salento Finibus Terrae Film Festival Internazionale Cortometraggio, iniziato l’8 luglio scorso e che culminerà il 16 luglio con una cena a inviti presso la splendida location di Borgo Egnazia.Il festival,a ingresso libero fino ad esaurimento posti – giunto alla dodicesima edizione, fondato e diretto da Romeo Conte, si dipana in numerose e suggestive location dell’Alto Salento in provincia di Brindisi: da San Vito dei Normanni a Lido di Specchiolla – Laguna Blu, passando per Mesagne, quindi San Michele Salentino, Torre Canne, Savelletri e Selva di Fasano, con serata finale presso il resort Borgo Egnazia di Savelletri.

 

Domenica 14 luglio è la volta della tappa diTorre Canne, con la serata presentata dal giornalista Raffaele Romano, a partire dalle ore 20:45. Nella cornicedi Piazza Nuova, sul Lungomare degli Eroi sarà infatti proiettato il lungometraggio Amiche da Morire, diretto da Giorgia Farina, che sarà presente alla proiezione e interpretato da Claudia Gerini, Cristiana Capotondi, Sabrina Impacciatore e Vinicio Marchioni. Il film racconta una storia che si svolge d’estate su un’isoletta del Sud Italia. In questa realtà, divisa tra modernità e retrogrado tradizionalismo, si snodano le vite di tre donne, che malgrado le notevoli diversità si trovano costrette a far fronte comune per salvarsi la pelle. A seguire, le proiezioni dei cortometraggi della sezione Corto Italia, con, tra gli altri, Il cappotto di lana, di Luca Dal Canto, ma anche Mezzogiorno di fuoco, di Giuseppe Laudisa e Il prigioniero, di Federico Peduzzi. Alla serata saranno presenti gli attori Enzo Decaro e Giacomo Rizzo (il protagonista del film L’amico di famiglia, del Premio Oscar Paolo Sorrentino).

 

 

La giornata di oggi si è aperta alla mattinacon l’incontro aperto al pubblico e a ingresso gratuito presso la bellissima spiaggia Lido di Specchiolla – Laguna Blu con l’attoreEnzo Decaroche ha discusso di cinema, teatro e spettacolo con la giornalista e scrittriceClaudia Catalli. In una cornice informale e distesa, l’incontro di un’ora con l’attore de La Smorfia con Massimo Troisi e Lello Arena ha sviscerato decenni di carriera attoriale, parlando del mondo dello spettacolo a 360 gradi. “Al giorno d’oggiha sottolineato l’attore napoletanovedo in giro un’ossessione per il successo, una cosa che non può durare, mentre io credo che chi voglia lavorare in questo campo debba studiare e creare il proprio bagagli di conoscenze ed esperienze.” Immancabile il ricordo del compianto Massimo Troisi: “Con la frase sugli emigranti, di ricomincio da tre, Troisi fece un’analisi sociologica che vale più di mille convegni. E quando chiedevano a Massimo se si sentisse l’erede di Totò o De Filippo lui si metteva a ridere e diceva Ma poveri loro a essere accostati a me!, così posso dire che non esiste nessun erede di Massimo”.

 

 

In tutto 97 cortometraggi, 2 cortometraggi fuori concorso e 3 lungometraggi fuori concorso. Nove le sezioni competitive del festival, tutte dedicate a cortometraggi italiani e internazionali:  Diritti Umani, Mondo Corto, Corto Italia, Documentari, Thriller-Noir-Horror, Ambiente, Children World, Reelove e Animazione. Numerosi gli ospiti del festival, che si avvale di Isabella Baudo come responsabile delle relazioni pubbliche: produttori, registi e attori, tra cui Caterina Murino, Ennio Fantastichini, Lunetta Savino, Valentina Carnelutti, Giorgia Farina, Rolando Ravello e Carlotta Natoli – che presenterà Sempre i soliti il cortometraggio di Mario Monicelli,di cui è protagonista. Quindi, Pippo Mezzapesa, Flavio Bucci, Enzo De Caro, Nicola Nocella, Anna Luisa Capasa, Niki Giustini, Andrea Zaccariello, Sabrina Paravicini, Lucia Batassa, Giacomo Rizzo, Roberto Pedicini e Paolo De Vita.

 

La caratteristica di questo festival indipendente  – dichiara Romeo Conteè quella di accogliere in terra di Puglia tutti gli operatori del cinema ospitandoli in luoghi di grande suggestione e tradizione, oltre a proiettare nelle piazze il Cinema dei nuovi talenti di oggi e domani , è una missione straordinaria quella nostra, che anno dopo anno contribuisce alla conoscenza e sviluppo di un territorio a me molto caro, la Puglia per l’appunto. Il festival è indotto di cultura e turismo“.

 

Il Salento Finibus Terrae Film Festival Internazionale Cortometraggio il cui direttore artistico è Romeo Conte, ha il patrocinio del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo,della Regione Puglia Assessorato Mediterraneo, del Comune di Fasano Assessorato alla cultura e turismo, del Comune di Mesagne Assessorato alla cultura, del Comune di San Vito dei Normanni Assessorato alla cultura, del Comune di San Michele Salentino Assessorato alla cultura, di UNICEF-sezione regionale Puglia e di UNESCO Touring Club Italiano. Main sponsor: Euphidra prodotti cosmetici distribuiti in Farmacia. Sponsor:  Baume & Mercier orologi, Vhernier gioielli, Stefano Ricci moda lusso per uomo, Tenute Rubino che sarà presente al Festival con la sua vasta gamma di vini, Ferrari Spumante dal 1902 che sarà presente per la serata finale con i suoi prodotti e Consul Brokers che hanno realizzato tutti i premi del festival. Strutture: Borgo Egnazia di Savelletri, Masseria Relais del Cardinale di Fasano, Park Hotel S.Elia di Fasano, Savelletri Resort Hotel,Tenute Moreno di Mesagne, Hotel Albatres di San Vito dei Normanni; la trattoria di Nonna Mena di San Vito dei Normanni, il ristorante L’Aragosta di Pantanagianni e Laguna Blu di Lido di Specchiolla-Carovigno.

 

No Comments