April 15, 2024

Brundisium.net

Una bella ed arrembante Brain Dinamo Brindisi non basta per superare la Cestistica Benevento nel decimo turno del campionato interregionale di Serie B. I campani si impongono di misura al PalaZumbo con il risultato finale di 82-85 al termine di un match molto equilibrato e tanti avvicendamenti nel punteggio.
La squadra di coach Parrillo si dimostra sin dalle battute iniziali un avversario ostico con un gioco ordinato ed organizzato e che fa affidamento a un roster profondo e con tanti giocatori con punti nelle mani.
Dall’altra parte la solita Dinamo che non molla mai e nelle cui fila non sono bastati i 32 punti di Sheriff Drammeh che chiude il match anche con 6 rimbalzi, 3 assist e 29 di valutazione.

Partono meglio gli ospiti che dopo due giri di lancette sono avanti per 0-7. Pronta replica della Brain che risponde con 5 punti di Brunetti e dopo il pareggio con un libero di Procopio (per lui altra buona partita con 16 punti a referto) mette il naso avanti grazie ad una tripla di capitan Pulli al sesto minuto (14-13). Benevento si affida a Ferretti in attacco (13 punti) ma è una tripla di Drammeh a mandare tutti al primo riposo sul 25-22.
E’ Garcia (top scorer dei viaggianti con 22 punti) a riportare avanti Benevento sul 27-28. Brindisi replica e con due liberi di Musa conquista due possessi di vantaggio sul 35-30 al 16imo ma poi si blocca in attacco. Ne approfitta la Miwa Energia per piazzare un incredibile break di 0-18 targato Quarta, Garcia a Ndour portandosi avanti sul 35-48 con ficcanti contropiedi e triple mortifere. Sarà il solito Drammeh, dalla linea della carità a siglare due punti per arrivare al riposo lungo sul 37-48.

La ripresa si apre con la Brain che prova ad alzare l’intensità in difesa. Musa è preciso dalla lunetta (50-51) e la partita ritorna in equilibrio. Benevento gioca bene in attacco e Brindisi sbaglia alcune conclusioni. Ferretti e Spasojevic riallungano sul + 6 (59-65) nel finale che consegnano agli spettatori un ultimo periodo tutto da gustare.
La Brain ci crede ancora e sostenuta dal pubblico si affida a conclusioni dalla lunga distanza. Procopio prima e Drammeh dopo riportano le squadre in equilibrio (70-71), poi è lo stesso Drammeh a regalare alla sua squadra la tripla del vantaggio (73-72) a 5 minuti dalla fine. Rianna trova un gioco da tre punti, Garcia il canestro del + 4 (73-77) a 180 secondi dalla fine. La Brain prova a ricucire lo strappo con una tripla di Brunetti e due liberi di Drammeh, ma Benevento gestisce bene gli ultimi possessi e la tripla del pareggio di Procopio sulla sirena finale non va a segno consegnando la vittoria agli ospiti.
La Brain ci ha provato sino in fondo ma di fronte ha trovato una formazione che ha fatto vedere il miglior basket quest’anno ed è attrezzata per primeggiare in classifica.

L’occasione per il riscatto sarà quella di domenica prossima, 3 dicembre, sul difficile campo della Promobasket Marigliano che chiuderà il girone di andata. Di buono per la squadra di coach Cristofaro è aver visto una squadra viva, in crescita e desiderosa di voler lottare in tutte le partite.

Brain Dinamo Brindisi – Miwa Energia Benevento 82-85 (25-22, 12-26, 22-17, 23-20)

Dinamo Brindisi: Greco, Epifani, Drammeh 32, Musa 10, Aloisio ne, Procopio16, Pulli 7, Paciullo ne, Mongelli ne, Brunetti 13, Calcagni ne, Filipovic 4 – All. Cristofaro

Cestistica Benevento: Rianna 11, Quarta 16, Romano, Castellitto, Spasojevic 8, Ndour 12, Lazzari 3, Ferretti 13, Puca, Mercurio, Riviezzo 0, Garcia 22 – All. Parrillo

Arbitri: Laveneziana Lino di Monopoli (BA), Di Vittorio Giulio di Ruvo di Puglia (BA)

Ufficio Comunicazione – Brain Dinamo Brindisi

No Comments