November 14, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Tra gli eventi organizzati e promossi in occasione dei “50 anni AIL” a Brindisi all’insegna di Solidarietà, Musica, Sapori, Vela e Mare, manifestazione “gemellata” con la 34esima regata velica internazionale Brindisi-Corfù, un momento particolarmente significativo è rappresentato da “… Sognando Itaca” in programma Giovedì 13 Giugno pv (inizio alle 16,00) presso la Lega Navale Italiana Brindisi. Si tratta di uno speciale viaggio a vela con pazienti, medici, infermieri dei reparti di Ematologia Pugliesi e volontari AIL, coordinati dalla BrinAIL, ossia la sezione brindisina dell’Associazione Italiana contro le Leucemie.

Il programma della giornata prevede la conferenza-stampa di presentazione, alle 16,00 nella quale interverranno tra gli altri Roberto Galasso (Presidente della Lega Navale di Brindisi), Carla Sergio (Presidente BrinAIL) ed il Dr. Domenico Pastore (Direttore del reparto di Ematologia dell’Ospedale “Perrino” di Brindisi). A seguire circa 50 pazienti ematologici provenienti da tutta la Puglia saranno protagonisti della mini-regata nel porto, in un momento di aggregazione e di scambio tra le sezioni AIL regionali. Al rientro delle imbarcazioni buffet ed esibizione dei Tamburellisti di Torrepaduli (ore 19,30).

L’AIL, infatti, in occasione della Giornata Nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma, promuove “…Sognando Itaca”, progetto di vela terapia mirato alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità di vita dei pazienti ematologici. L’iniziativa, giunta alla sua 13° edizione e nata da un’idea della Sezione AIL di Brescia, si avvale, tra gli altri, del patrocinio della Marina Militare, del CONI, della Federazione Italiana Vela e della Lega Navale Italiana.

La barca di “… Sognando Itaca” è partita il 3 giugno da Napoli e arriverà a Palermo il 18 giugno. In ogni porto toccato dal tour si svolgerà l’Itaca Day: un gruppo di pazienti, accompagnati da una équipe medica multispecialistica, si imbarcherà per diverse ore per provare l’esperienza di vita in mare aperto, all’insegna della condivisione e dello spirito di squadra.

All’itinerario si aggiunge quest’anno dunque anche uno speciale Itaca Day nel Mar Adriatico, il 13 giugno a Brindisi, che avrà luogo in occasione della regata velica internazionale Brindisi-Corfù (16-18 giugno). Ogni imbarcazione partecipante celebrerà i 50 anni di AIL portando il vessillo con il logo dei 50 anni AIL.

La vela, per le sensazioni che offre e per le condizioni uniche e suggestive in cui viene praticata, ha una funzione terapeutica: contribuisce ad alleviare l’ansia e lo stress provocati dalla malattia e rafforza il rapporto esistente tra pazienti, medici e psicologi, mettendo così la riabilitazione psicologica al centro del percorso terapeutico. L’iniziativa potrà contare ancora una volta sul sostegno di una testimonial d’eccezione, la velista e campionessa olimpionica di Windsurf Alessandra Sensini, direttrice tecnica giovanile della FIV – Federazione Italiana Vela e Vice Presidente del CONI.

L’obiettivo del progetto AIL è quello di diffondere la vela terapia quale metodo terapeutico volto al miglioramento della qualità della vita dei pazienti ematologici. L’equipaggio, formato appunto da medici, pazienti e psicologi, può affrontare il mare aperto, con il carico di emozioni, suggestioni, incognite e difficoltà che esso comporta, e scoprire così nuove potenzialità e risorse. “…Sognando Itaca” interpreta efficacemente lo spirito con il quale AIL da sempre è vicina al malato ed al suo percorso di sofferenza. In barca, inoltre, emerge il fondamentale bisogno di relazionarsi e di confrontarsi con l’altro per raggiungere insieme il porto, condividendo tutte le fatiche del percorso.

No Comments