December 11, 2019

Print Friendly, PDF & Email

In data 19 luglio ricade il ventisettesimo anniversario della morte del magistrato Paolo Borsellino e della sua scorta. Le associazioni Avis di Ostuni, Libera presidio di Ostuni, Croce Rossa Comitato di Ostuni, Forum della Società Civile, CSI Ostuni, Unitalsi Ostuni, Associazione Arma Aeronautica, A.N.M.I.G. Ostuni, A.N.F.I. Ostuni, Scout Ostuni, Atletica Città Binaca Ostuni, Le radici del Sud, Ostuni Runner’s, Amici del Cuore, l’Albero della Vita, SER Ostuni, Gruppo Folk lu Barcarulu, Lions Club Ostuni Host, AIDO Ostuni, AIFO Ostuni, Colletta Alimentare Ostuni, FIAB-Globuli Rossi Ostuni, Espressioni d’arte, Ostuni è, UCIM Ostuni, MEIC Ostuni, NOAC Ostuni, Olympique Ostuni, UDS Ostuni, Biblioteca diocesana Ostuni, A.N.M.I.C. Ostuni, Club Alfisti di Ostuni, Vespa Club, Sul Palco della Vita, E.R.A. Ostuni, Gruppo Folk città di Ostuni, Associazione Terra (Passione), Librinfaccia, M.E.I.C. Ostuni, Bici Club Ostuni, Ostuni Notizie, A.N.M.I.L. Ostuni, Lions Club Ostuni Città Bianca, LILT Ostuni, organizzano un corteo commemorativo tra le vie di Ostuni per ricordare le vittime delle mafie.

Grazie al supporto e alla partecipazione attiva dell’associazione Libera, prenderà parte alla manifestazione Pinuccio Fazio, papà di Michele, vittima di mafia innocente, che nel 2001 all’età di soli 16 anni fu ucciso, a Bari vecchia, da un proiettile indirizzato ad un altro mafioso durante una lotta tra Clan.

 

La manifestazione prevede un corteo per le vie cittadine, con ritrovo alle ore 20.00 presso Largo Falcone (nei pressi della biblioteca comunale), e un momento di riflessione presso Largo Stella. Qui interverranno il Sindaco di Ostuni, Avv. Guglielmo Cavallo, l’On. Valentina Palmisano, componente della Commissione giustizia, Pinuccio Fazio e 10 rappresentanti di diverse associazion,i che ricorderanno Borsellino e la sua scorta.

 

La manifestazione è pensata per sensibilizzare ragazzi e adulti sul tema della lotta alle mafie e più in generale per rafforzare un percorso, insieme alla popolazione, di cittadinanza attiva e responsabile per l’affermazione della legalità.

 

Lo stesso Borsellino sosteneva: “La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.” Questo sarà solo un punto di partenza, che permetterà alle tantissime associazioni di Ostuni, in maniera costruttiva, di proseguire in una collaborazione attiva, fondamentale per porre le basi necessarie a raggiungere l’obiettivo della cultura della legalità, della trasparenza e dell’onestà.

 

Avis Ostuni

No Comments