December 8, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Per il recupero dell’undicesima giornata, arriva a Mesagne il Tuglie di mr. Barone, secondo in classifica e reduce dalla bella vittoria contro lo Spongano. L’Appia arriva allo scontro diretto da prima della classe, con 33 punti su altrettanti disponibili e con un solo set al passivo: numeri impressionanti.

 

Mr. Rampino schiera la formazione tipo, con Abbracciavento al palleggio, il capitano Fiorini opposta, Valente e Cristofaro laterali, Iacca e Mazzotta centrali e Zurlo Libero.

 

Pronti-via e subito Cristofaro mette in chiaro il copione del giorno: da Mesagne non si passa. Il primo set, infatti, è un monologo gialloblu ben oltre le più rosee aspettative. Le padrone di casa giocano una pallavolo impeccabile, impedendo al Tuglie di costruire azioni con regolarità grazie ad ottime performances al servizio e ad un ottima correlazione muro-difesa (25-14).

 

Il secondo set segue il copione del primo, con il Mesagne a correre ed il Tuglie ad inseguire. Un lieve calo sul finale del parziale rende il punteggio più dolce per le leccesi, ma la sostanza non cambia (25-19).

 

Nel terzo set la partita è ancora meno combattuta rispetto ai set precedenti: l’Appia vola sulle ali dell’entusiasmo e la formazione ospite appare spaesata e incapace di reggere l’urto. Sul finale del set turnover quasi completo per mr. Rampino e standing ovation per le protagoniste della giornata, che chiudono agevolmente anche l’ultimo set sul 25-15.

 

Chi si aspettava una partita tirata e combattuta forse è rimasto un po’ deluso, considerando lo spessore del Tuglie ed il momento di forma della squadra leccese. Tuttavia, ieri la formazione del presidente Sportelli ha espresso una prova di forza che la dice lunga sul suo potenziale, portandosi a +8 sulle seconde e tracciando il primo solco importante del campionato. Una partita perfetta, verrebbe da commentare, ed una grande esaltazione del gruppo. Impossibile trovare una giocatrice che si sia distinta rispetto alle altre, fatta specie per i piccoli alti e bassi, normali per una partita di questo livello: ottimo il lavoro al servizio, ricezione e difesa con alte percentuali, attacco ben distribuito e ficcante, muro decisivo in molte occasioni. Buona la regia di Abbracciavento, bene Valente e molto bene Cristofaro al lato (con quest’ultima molto importante nella rotazione difensiva), decisiva come sempre Fiorini, non solo per la prestazione tecnica ma anche per il suo importante ruolo in mezzo al campo, sempre più sicura Zurlo, in costante crescita e ormai punto fisso, bene Iacca e Mazzotta al centro, con la prima più importante a muro e la seconda con ben 12 punti totali all’attivo.

 

“Sono molto soddisfatto per il gioco espresso oggi, anche in relazione all’importanza della gara”, commenta coach Rampino, “Giocavamo contro una formazione fortissima, cosa che non ci faceva stare affatto tranquilli, ma devo fare i complimenti alle mie ragazze perché hanno messo in campo una grinta pazzesca ed hanno seguito con attenzione il piano di gioco che avevamo preparato in settimana”.

 

Appia Project Mesagne: Abbracciavento 4, Fiorini 13, Valente 5, Cristofaro 10, Mazzotta 12, Iacca 5, Forleo, Longo, Lapenna, Demilito, Zurlo L1, Destino L2.

 

Nel pomeriggio, invece, antipasto importante di quella che sarebbe stata la serata con la vittoria importantissima dell’U16 mesagnese nello scontro diretto contro il Progetto Volley Young. Grazie alla vittoria per 3-0 (25-20, 25-23, 25-20) contro la diretta concorrente, le giovani gialloblu si assicurano il primo posto nel girone B del campionato di categoria e si preparano alle fasi successive con una bella dose di autostima che aumenterà la consapevolezza nei propri mezzi.

 

Mauro Poci
Comunicato Stampa Mesagne Volley

No Comments