April 4, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Le notizie riportate in diretta sulla propria pagina dal sindaco di Brindisi Riccardo Rossi sono un sollievo in questa fase concitata e complicata in cui purtroppo circolano tante false notizie. L’apertura del laboratorio all’ex Ospedale Di Summa, per le analisi dei tamponi Covid-19, e il potenziamento della terapia intensiva con la definizione di ulteriori 28 postazioni in una struttura modulabile esterna ai padiglioni esistenti del Perrino ma ubicata nello stesso comprensorio, garantendo così il biocontenimento e quindi la sicurezza dei degenti, sono due importanti novità. Allo stesso modo è una grande notizia il potenziamento del piano ospedaliero Coronavirus dell’Asl di Brindisi, voluto fortemente dal sindaco Riccardo Rossi e dal governatore Michele Emiliano, che prevede sino a 350 posti dedicati ai pazienti affetti da Covid-19 negli ospedali e nei presidi territoriali di assistenza di tutta la provincia. Il nuovo piano include infatti un aumento dei posti unito ad una profonda riorganizzazione dei reparti di tutte le strutture ospedaliere proprio per l’emergenza coronavirus.

Queste decisioni inerenti un nuovo assetto delle strutture sono un primo passo fondamentale per affrontare la dura battaglia al virus e grande ruolo lo hanno le donne e gli uomini della sanità brindisina. L’auspicio è che tutti i sanitari che ogni giorno combattono contro questo insidioso nemico invisibile, possano essere messi nelle condizioni di poterlo fare in totale sicurezza con tutti i dispositivi individuali atti a prevenire il contagio. Per questo solleciteremo incessantemente la direzione sanitaria locale affinché proceda senza indugio a reperire e a distribuire in breve tempo tutti i dpi previsti e necessari. I medici, gli infermieri e ogni operatore è fondamentale in questa battaglia sul campo e tutti loro devono poter lavorare con la giusta tranquillità e “protezione”.

 

Francesco Cannalire
segretario cittadino PD di Brindisi

No Comments