December 12, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Brindisi: Novembre, Vantaggiato,Liotti, Troiano (90′ cacace), Vetrugno, Sicignano, Favia, Pollidori, Gambino, Pellecchia (44′ Loiodice), Fella (76′ akuku). A disp.: Peschechera, Cacace, Gasperini, Akuku, Ancora, Ivone, Pinto, De Carlo, Loiodice.

Puteolana: Alcolino, Carezza, D’Ascia, Visciano (69′ signore), Russo, Salvati, Manco, Napolitano, Pignalosa ( 57′ Perrello), Foggia,Fioretti (61′ D’Auria). A disp: Amato, Signore, Imbriaco, Loiacono, Scongnamiglio,D’Auria, Perrello, Cigliano, Capuano.

Note: spettatori 1500, recupero 4′ pt / 5′ st, angoli Brindisi 7; Puteolana 2.

Arbitra: Sig. Detta di Mantova.

Finalmente, dopo un lungo e chiacchierato mercato d’inverno, i tifosi biancoazzurri possono vedere il nuovo Brindisi costruito in questi giorni. E che Brindisi, sconfigge la Puteolana per 2-0 con le marcature di Pellecchia e Troiano che festeggia la sua prima rete in biancoazzurro. Due reti che arrivano entrambe nel prima metà della gara, quando il Brindisi è più fresco e pronto a spingere sull’accelleratore.
Nel secondo tempo, invece, la Puteolana non smette di crederci e su indicazione del tecnico Potenza cerca di costruire le occasioni giuste per andare in goal, ma senza riuscirci. Oltre alla vittoria, la tifoseria brindisina, può godersi un undici biancoazzurro dal volto nuovo con Pollidori e Troiano a centrocampo e Vetrugno in difesa al posto di Cacace.
Improvvisa, per altro, l’assenza di quest’ultimo, che a ridosso della gara ha avvertito il riacutizzarsi di un problema alla caviglia, portando Ciullo a inserire al suo posto dal primo minuto Sicignano. In porta il tecnico di Taurisano da’ fiducia a novembre.
Il brindisi si rende subito pericoloso e la puteolana, come si conterà alla fine, è costretta a inseguire per tutto il primo tempo. Al 8′ una triangolazione Pellecchia – Gambino -Pellecchia porta all’1-0.
Il raddoppio arriva prontamente al 16′ con Troiano che trova la rete su punizione. Dopo due minuti brindisi di nuovo in attacco con Gambino che però finisce in fuorigioco.
Al 22′ Brindisi ci prova ancora con Gambino, che si rende pericoloso ma la difesa avversaria è brava a mandarlo in angolo ed è sempre il numero 9 biancoazzurro a staccare di testa un colpo che però finisce fuori. Di nuovo Brindisi al 31′ con Fella che si trova a tu per tu col portiere avversario ma nulla di fatto. Negli ultimi dieci minuti il campo si infuoca e la Puteolana diventa aggressiva, il gioco si fa molto spezzettato per una serie di scontri che portano a terra prima Pellecchia, costretto a fermarsi qualche minuto al 33′ per una botta al ginocchio; poi contemporaneamente Vetrugno e Pollidori colpiti entrambi dall’11 avversario e, infine, paura anche per Gambino che viene fermato per un colpo alla coscia. Solo dal 43′ si riprende a fare sul serio con un passaggio si Loiodice per Pellecchia che cerca lo specchio della porta però senza andare in rete.

I primi minuti della ripresa sono lenti e macchinosi, non danno grandi emozioni, da segnalare che il primo pericolo per la puteolana arriva dopo sette minuti di gioco con Loiodice dalla metà campo: parte in contropiede e impensierisce l’estremo difensore avversario che la mette in angolo. Al 62′ è ancora un angolo a dare emozioni ma stavolta l’occasione è a favore degli amaranto che creano grossa confusione in area e in un parapiglia tra le due formazioni l’ultimo colpo è di visciano, puteolana, ma la palla finisce nelle mani di novembre.
Siamo al 75′ e Gambino su angolo svetta, ritrovando la sua proverbiale elevazione, in cerca del goal di testa, palla che finisce davvero troppo alta sulla porta avversaria. Al 79′ contropiede di Loiodice che in volata supera i difensori avversari e finisce la sua corsa tirando troppo centrale un pallone che alcolino fa presto suo. Arriva il 90′ e tra gli applausi del franco Fanuzzi esce troiano e lascia il posto a cacace evidentemente in grado di sostenere almeno gli ultimi minuti di questo match. E fino all’ultimo dei 5 minuti di recupero il bomber biancoazzurro Giuseppe Gambino, in evidente crisi d’astinenza da goal, cerca la rete ma non ha l’occasione giusta e al triplice fischio finale i marcatori rimangono Pellecchia e Troiano.
Ora si va in vacanza: il campionato riparte il 5 gennaio 2014 con la prima di ritorno in casa contro il Grottaglie. L’augurio è di bissare il successo dell’andata quando la squadra di Ciullo trovò la vittoria per 3 a 0.

Ufficio stampa Ssd Calcio Città di Brindisi
Carmen Vesco

No Comments