June 2, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

La drammaticità degli eventi che stiamo vivendo, naturalmente, ci inducono a pensare quanta difficoltà e in quanta pericolosità stanno lavorando i medici, gli infermieri e tutto il personale dell’ospedale perrino di brindisi.
il nostro ospedale, è una struttura Covid, ove però vengono ricoverati e transitano anche pazienti che hanno patologie diverse dal Covid 19.

In questa situazione è indispensabile oltre che prioritario, che chiunque venga trasferito dal 118 c/o il pronto soccorso abbia corsie diverse per evitare situazioni di promiscuità.
I soggetti con il sospetto di covid 19 aspettano per molto tempo l’esito del tampone transitando dal reparto
otorinolaringoiatra.
In tale reparto al malato, non è possibile conoscere, sino al responso sul tampone, se verrà trasferito nel settore covid o in altri reparti competenti per le problematiche rappresentate agli operatori del 118 e ai medici del pronto soccorso.
Nel frattempo durante questa attesa nel reparto otorino, esistono tipi di contatto pericolosi con gli altri pazienti che si trovano nelle medesime condizioni. Inoltre ci risulta che non tutto il personale sanitario addetto è stato sottoposto all’esame del tampone fino ad oggi.

Se tale situazione dovesse essere vera, essa rappresenterebbe una situazione gravissima e vergognosa.
a tal fine riteniamo di sensibilizzare il sindaco (massima autorità sanitaria locale) ed il direttore generale della Asl dott. Pasqualone, affinché, in brevissimo tempo, tutto il personale del Perrino sia sottoposto al tampone.

Riteniamo inoltre indispensabile che siano ben evidenti e distinti nella struttura i percorsi covid. chiediamo inoltre che l’ospedale si doti di test al virus rapidi, al fine di individuare da subito chi ne è affetto , cosa per altro già presente in altri nosocomi della regione.

La nostra posizione nasce dall’esigenza di scongiurare ulteriori danni alla salute sia dei sanitari che di tutto il personale, al quale va’ il nostro ringraziamento sincero, sia ai pazienti ricoverati e che a tutti gli ammalati che si recano presso l’ospedale Perrino per sottoporsi a cure non rinviabili.

Siamo sicuri che l’attivazione pratica di queste nostre preoccupazioni, contribuirà a contenere ancora di più il rischio del contagio e dia più sicurezza e tranquillità a tutto il personale e ai pazienti.

Concludiamo affermando che la salute, la sanità sono beni primari, con i quali nessuno può permettersi di essere superficiale o peggio negligente e condanniamo chiunque speculi a fini politici ed elettorali una situazione che merita il massimo della serietà e della competenza.

 

 

COMUNICATO STAMPA LUCIANO LOIACONO (IDEA PER BRINDISI) ED ERCOLE SAPONARO (LEGA SALVINI PUGLIA)

No Comments