August 11, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Con il seguente messaggio, affidato alla bacheca Facebook, Giuseppe Margheriti, Sindaco di Erchie, ha annunciato le dimissioni.

“Cari cittadini Vi comunico che ho rassegnato le dimissioni da Sindaco.
Una scelta difficile, sofferta, meditata a lungo ma determinata da una motivazione altrettanto importante per la mia città: concorrere alla carica di consigliere regionale e offrire ai miei concittadini e al territorio brindisino tutto una rappresentanza diretta.
La carica di sindaco non mi consentirebbe, vista la vigente normativa, di concorrere alla carica regionale.
Spinto dal senso di dovere e riconoscenza verso la mia comunità che da sempre mi sostiene e che è la mia seconda famiglia.
Certo e fiducioso che mi comprenderete e sosterrete, Vi abbraccio.
Giuseppe Margheriti.”

 
La decisione è stata aspramente criticata da Anna Macina, deputata M5S:
“il sindaco di Erchie, Giuseppe Margheriti, ha dichiarato di essersi dimesso per poter andare alla conquista di uno scranno in Consiglio regionale, ma è sotto gli occhi di tutti come lasci un’eredità estremamente negativa dovuta ad un’amministrazione tanto immobile quanto fallimentare, a cui sarà necessario porre rimedio”.
“I disastri disseminati – continua – in questi 13 anni di amministrazione ormai non si contano più e lasciano in dote ‘meravigliosi regali’ per gli erchiolani: penso ad esempio all’impianto di compostaggio a digestione anaerobica e produzione di energia elettrica e biogas, penso agli strascichi di un’indagine che lo aveva visto indagato e posto ai domiciliari, inchiesta poi ‘chiusa’ grazie all’intervento di ‘Santa prescrizione’; oppure penso alla promessa tradita di risolvere in 6 mesi i problemi del Piano Urbanistico Generale, sul cui argomento sono passati 5 anni e non c’è alcuna soluzione. Eppure, lo aveva brandito come vessillo di propaganda durante la campagna elettorale del 2015. Per anni – incalza Macina – Margheriti ha inchiodato Erchie ad un immobilismo estremamente rovinoso, da cui i nuovi amministratori dovranno tirarla fuori perché la città possa splendere. Anziché il voto per le Regionali, agli erchiolani Margheriti deve solo chiedere scusa” conclude.

No Comments