August 6, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Importante il tema, significativi gli interventi in programma al convegno che si svolgerà domani – martedì 17 settembre alle ore 17.30 – nell’auditorium del Castello di Mesagne.
La buona riuscita di tante iniziative di intrattenimento, la dinamicità degli esercizi ristorativi e delle proposte culturali fanno comprendere le enormi potenzialità del centro storico di Mesagne nel favorire l’attrattività turistica, l’economia, le forme di qualificata aggregazione cittadina. E’ apparso chiaro che tanto successo è spesso limitato dalla congestione dovuta alla presenza di un insostenibile numero di auto circolanti e in parcheggio. Lo sforzo che si sta compiendo in tutti i centri urbani d’Europa è quello di rendere i centri storici aree di svago, di aggregazione e di commercio al riparo dal traffico motorizzato, nell’ottica di una mobilità sostenibile che privilegia pedoni, ciclisti e mezzi pubblici. L’intervento di apertura del sindaco Toni Matarrelli focalizzerà l’attenzione sull’importanza sociale ed economica che la configurazione del centro storico cittadino riveste per l’intero territorio. A seguire, è previsto il saluto del presidente della commissione ambiente della Regione Puglia Mauro Vizzino.
La relazione inaugurale è assegnata al rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice, esperto di geografia applicata. Il suo intervento verterà sul rapporto tra turismo e cultura e sul ruolo della cultura nei processi di sviluppo locale.
L’architetto Alberto Marescotti, che da 25 anni si occupa di pianificare e dirigere interventi sulla mobilità in Emilia Romagna e nel Veneto, inquadrerà il tema della pianificazione della mobilità nei centri urbani di medie e piccole dimensioni.
Cosimo Chiffi, economista dei trasporti e pianificatore della mobilità, illustrerà come è stata pianificata e attuata la pedonalizzazione nel centro storico della città di Nardò.
Mino Lupo, presidente dell’associazione “Italiabile”, interverrà sull’importanza dell’adozione del piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche per conferire pari dignità a automobilisti, pedoni e diversamente abili. La studiosa di storia patria Melina Deleo rappresenterà scorci di vita quotidiana del passato, e dello sviluppo nei secoli della architettura pubblica e civile, nell’antico agglomerato.
Giovanna Bozzi, docente del Liceo artistico “Edgardo Simone” di Brindisi illustrerà l’esperienza di Walkscape, imparare camminando”, realizzata a Mesagne. Chiuderà gli interventi Mimmo Stella – consulente cittadino al centro storico – che si soffermerà sulle idee di tutela e valorizzazione del centro storico di Mesagne. Il professor Antonio Licciulli dell’associazione “Cicloamici” coordinerà gli interventi ed il dibattito che sarà aperto ai contributi e alle osservazioni dei convenuti.
Al termine del convegno, relatori e uditori potranno effettuare l’escursione guidata nel centro storico dove, oltre che ammirare le bellezze architettoniche, saranno illustrate le varie proposte di riqualificazione.

No Comments